Ecco dove sono le armi nucleari in Europa

Dove si trovano le armi nucleari in Europa? Quali sono i paesi che le ospitano? Una tematica che spesso scatena polemiche

Sono circa 150 le armi nucleari diffuse sul suolo europeo, in particolare bombe libere B61, che possono essere schierate sia dagli aerei statunitensi che da quelli alleati.

Dove sono le armi nucleari in Europa

Le armi in questione sono presenti in 5 paesi in particolare: Belgio, Germania, Paesi Bassi, Italia e Turchia. Nello specifico, sono in Kleine Brogel in Belgio, Büchel in Germania, Aviano e Ghedi-Torre in Italia, Volkel in Olanda e Incirlik in Turchia.

Se però la presenza di questi armamenti non è mai stata ammessa in maniera ufficiale, è noto che l’ex presidente italiano e l’ex presidente olandese ne hanno ammesso la presenza sul territorio. Germania, Belgio e Paesi bassi avevano chiesto la rimozione delle armi nucleari dai loro paesi ma senza successo.

Fino a 20 bombe nucleari sono presenti, inoltre, in ciascuna delle seguenti aree: la base aerea di Kleine Brogel in Belgio, la base aerea di Büchel in Germania e la base aerea di Volkel nei Paesi Bassi.

In Italia sono immagazzinate circa 70 bombe, distribuite tra le basi aeree di Aviano e Ghedi.

La polemica “legale”

Avere bombe nucleari statunitensi in Europa è in conflitto con gli obblighi legali dei firmatari del Trattato di non proliferazione nucleare (NPT). Gli articoli 1 e 2 del TNP vietano il trasferimento di armi nucleari a stati non dotati di armi nucleari, ma Belgio, Germania, Paesi Bassi, Italia e Turchia sono tutti non nucleari. Una polemica che non ha mai smesso di esserci e di tornare in auge in tempo di conflitti.

Ma non è solo il fatto che queste armi nucleari siano poste in Europa ad attirare le critiche. C’è preoccupazione anche per il tipo di armi nucleari perchè una bomba B61 è un’arma nucleare tattica, generalmente intesa come più piccola e più “utilizzabile” delle armi nucleari strategiche. Le armi nucleari tattiche sono più vulnerabili delle armi nucleari strategiche all’acquisizione terroristica, a causa delle loro dimensioni generalmente più piccole, del numero maggiore e dell’ampia distribuzione.

Hanno anche una tecnologia di blocco e di salvaguardia meno sofisticata.

La bomba atomica

Gli unici due Paesi occidentali vicini all’Italia a possedere la bomba atomica sono la Francia e la Gran Bretagna, con rispettivamente 300 e 215 ordigni.

Leggi anche: Terza Guerra mondiale, quanto è reale il rischio?

Leggi anche: Usa e Russia, gli eserciti più potenti al mondo: la classifica

Leggi anche: Membri Nato, quali sono i paesi dell’Alleanza Atlantica

Leggi anche: Russia Ucraina, che forze ha la Nato e dove sono schierate

Leggi anche: La Russia ha armi nucleari? E l’Ucraina?

Leggi anche: Russia, armi ed esercito a disposizione di Putin nella guerra contro l’Ucraina