Valerio Donato, chi è il candidato sindaco di Catanzaro: moglie e partito

Valerio Donato è un professore universitario e un avvocato originario di Catanzaro. Si è candidato alle elezione 2022 nella città calabrese.

Valerio Donato è un professore di Diritto privato all’Università ed è un avvocato ma soprattutto è il candidato sindaco della città calabrese Catanzaro. Si è presentato alle elezioni 2022 con l’appoggio di Forza Italia e Lega ma anche di Italia Viva e Udc.

Valerio Donato, chi è: vita privata e moglie

Valerio Donato ha 62 anni ed è originario di Catanzaro. Lui stesso si racconta sul suo sito: “Sono nato a Catanzaro dove sono vissuto sin da bambino, coltivando interessi per lo sport, giocando nelle squadre giovanili del Catanzaro, per l’arte e la cultura, facendo parte di una band, molto impegnata in tutto il sud d’Italia”.

Inoltre, racconta qual è stato il suo percorso formativo e professionale: “Sono professore ordinario di Diritto privato all’Università Magna Graecia e svolgo la professione di avvocato, patrocinante in Cassazione”. Venendo alla sua carriera, Donato dice: “Dopo diverse esperienze professionali in Italia (Università di Camerino, Università di Palermo) e all’estero (Max Planck Institut di Amburgo) ho fatto rientro nella mia città alla quale ho inteso dare il mio contributo per il tramite di una passione politica che mi accompagna sin dalla giovinezza”.

Quindi, “ho svolto numerosi incarichi istituzionali in qualità di Presidente dell’Arssa [ex Opera Sila] e sono Presidente della Fondazione UMG oltre che Liquidatore della Fondazione Calabria Etica e Consigliere Generale della Fondazione Banco di Napoli”.

Il partito del candidato sindaco di Catanzaro

Donato è un ex esponente del Partito democratico. A Catanzaro è stato sostenuto anche da Lega e Forza Italia, che tuttavia non si sono presentate coi soliti simboli di partito alle elezioni 2022. Si è presentato contro gli altri candidati con il supporto di Forza Italia e Lega ma anche di Italia Viva e Udc.

“La scelta di candidarmi a sindaco di Catanzaro è il frutto di una riflessione ponderata, maturata nel corso degli anni, anche in virtù di una passione generata dall’impegno politico di mio padre (già consigliere comunale negli anni Sessanta e Settanta, con il contributo di tanti catanzaresi che credono e quotidianamente si impegnano per costruire una città libera da qualunque condizionamento”, scrive sul suo sito internet.

 

LEGGI ANCHE: Elezioni comunali a Catanzaro 2022, risultati: spoglio in diretta. Donato avanti