Camilla Parker Bowles, chi è la nuova regina consorte: ex marito, figli, rapporto con Diana

Chi è Camilla Parker Bowles, regina consorte e compagna di vita di Re Carlo III: ex marito, figli, e il rapporto con Diana e con la Regina.

Chi è Camilla Parker Bowles, nuova regina consorte e Duchessa di Cornovaglia. Tutto sulla moglie del nuovo sovrano del Regno Unito, Re Carlo III: dall’ex marito, ai suoi figli, al controverso rapporto con la principessa Diana e la Regina.

Chi è Camilla Parker Bowles, la nuova regina consorte: vita privata, ex marito, figli

Nata a Londra il 17 luglio 1947, Camilla Rosemary Shand, poi coniugata in Parker Bowles, ha 75 anni ed è la seconda moglie di Re Carlo III e la nuova regina consorte del Regno Unito.

Figlia di Bruce Shand, ufficiale dell’esercito britannico durante la seconda guerra mondiale, cresce nell’East Sussex, poco lontano dall’ippodromo di Plumpton. Per molti anni Camilla è stata una figura controversa, guardata con sospetto e diffidenza dal popolo inglese e spesso beccata dai media. La sua colpa, a detta di molti, era di aver rovinato il rapporto tra l’allora Principe Carlo e la sua prima moglie, l’amatissima Lady Diana.

In realtà la storia tra Carlo e Camilla ha inizio molto prima del matrimonio tra il reale e Lady D. La futura coppia si conosce nel 1970, durante una partita di polo. Tra i due si crea subito una certa complicità: è l’inizio di un corteggiamento sei mesi da parte del principe, allora solo 22enne. Ciononostante Carlo non si dichiara mai, troppo timido per farsi avanti. Quando il principe parte per il servizio militare in marina, la rassegnata Camilla non lo aspetta e sposa l’ufficiale Andrew Parker Bowles nel 1973.

Dal loro matrimonio nascono due figli, Tom e Laura Parker. Con il passare degli anni, il loro matrimonio si sgretola: i due decidono di divorziare nel 1995.

LEGGI ANCHE: Regina Elisabetta, chi era la sorella Margaret: figli, marito, malattia

La storia con Carlo: i contrasti con Diana e con la Regina

L’amore tra Carlo e Camilla, in verità, non si spegne mai. Nonostante la loro frequentazione ufficiale cominci solo nel 1999, a quattro anni dal divorzio con Parker Bowles e a due dalla morte di Diana Spencer, è noto che la loro relazione sia risbocciata molto prima.

Nel 2005 Carlo e Camilla suggellano finalmente la loro unione convolando a nozze.

La clandestinità della loro storia e il carattere ben più chiuso e composto rispetto alla beniamina Diana, resero difficile a Camilla farsi voler bene dai cittadini inglesi durante i suoi primi anni come Duchessa di Cornovaglia. Una rivalità che pesò molto a Diana, a quanto pare, che nonostante i tentativi di Carlo di nascondere il suo tradimento, era ben consapevole dell’esistenza di Camilla: Quando il principe si è rotto una spalla a Cirencester, Diana lo raggiunse di corsa in ospedale.

Camilla era già lì con lui e si è dovuta precipitare fuori per non farsi trovare. Quando la Spencer sollevò i primi sospetti, gli amici di Carlo le dicevano che erano solo amici, ma lei aveva capito tutto“.

Anche i suoi rapporti con la Regina Elisabetta II, all’inizio, erano notoriamente gelidi. Camilla era considerata una “ragazza con un passato”, non più vergine, e quindi inadatta ad essere la sposa di un principe.

Per molti anni la sovrana le riservò solo fredda indifferenza. Col tempo tuttavia, Camilla e la Regina sono riuscite gradualmente a ricucire il loro rapporto. Al punto che fu la stessa Elisabetta, nel febbraio del 2022, a dichiarare di voler vedere “Camilla incoronata regina consorte accanto a Carlo”.

LEGGI ANCHE: Regina Elisabetta, perché non doveva essere lei la Regina?