Regina Elisabetta: perchè non doveva essere lei la Regina?

La Regina Elisabetta ha ottenuto il trono nel 1952 ma da giovane non immaginava questa vita per lei: ecco il motivo

La Regina Elisabetta, che da poco ha festeggiato i 70 anni di Regno, è da tutti considerata la nonna degli inglesi. È diventata Regina nel 1952 e ha accompagnato gli inglesi in molti passaggi importanti della storia. In realtà, però, la Regina Elisabetta non si aspettava da giovane di diventare regina: come mai?

Regina Elisabetta, perchè non doveva essere lei la Regina?

Elisbaetta, per i primi 10 anni della sua vita, non era destinata a diventare la Regina.

La principessa, da giovanissima, era un reale relativamente minore tanto è vero che il suo status era simile alle principesse Beatrice ed Eugenia di York. Tutto, però, cambiò dopo la morte di suo nonno, re Giorgio V, nel 1936.

Morto il nonno Re Giorgio V, infatti, nella linea di discendenza reale era arrivato il momento dello zio di Elisabetta, Edoardo VIII, il quale però decise di abdicare al trono meno di un anno dopo per poter sposare una donna di mondo americana: Wallis Simpson.

Edoardo non aveva figli all’epoca, motivo per cui suo fratello Alberto (il padre della Regina Elisabetta) salì al trono, prendendo il nome di Giorgio VI e rendendo Elisabetta la prima in linea di successione per diventare regina.

Elisabetta erede dopo la morte del padre

A seguito della morte del padre, Elisabetta divenne la prima in linea di successione a poter rivendicare il trono. In seguito alla morte di suo padre re Giorgio VI quindi, il 6 febbraio 1952, Elisabetta divenne Elisabetta II. L’incoronazione avvenne più di un anno dopo la salita al trono, il 2 giugno 1953, in rispetto della tradizione che richiede un periodo di lutto in ricordo del precedente monarca.