Blanco, arriva il nuovo singolo “Nostalgia”: testo, significato, video

Ecco Nostalgia, il nuovo singolo di Blanco. Tutto sul nuovo brano del vincitore di Sanremo 2022: testo completo, significato, video ufficiale.

Blanco, arriva il suo nuovo singoloNostalgia. Il celebre rapper, vincitore di Sanremo 2022 con Mahmood, ha pubblicato un nuovo brano in vista dell’estate. Scopriamone il testo completo, il suo significato e il video ufficiale del pezzo.

Blanco, ecco il nuovo singolo Nostalgia: il VIDEO ufficiale

Dopo il successo di Brividi al fianco di Mahmood, con il quale ha conquistato Sanremo 2022 e partecipato all’EurovisionBlanco si rimette in gioco con un nuovo singolo.

Il 3 giugno 2022 il rapper e cantautore bresciano ha lanciato il suo nuovo brano, Nostalgia, che si prepara a conquistare le radio durante l’estate. Il video musicale del brano, diretto da Simone Peluso, è già disponibile sul canale Youtube ufficiale del cantante.

Di cosa parla Nostalgia? Il significato del brano

La nuova canzone di Blanco è un pezzo forte ed emozionante, pieno di malinconia. Blanco ha deciso di mettersi a nudo e di raccontare i propri dubbi e insicurezze, tutto il dolore legato a sentimenti ormai non più reciprocati. Nostalgia parla di un amore perduto, dei ricordi e dei rimpianti legati a una relazione finita che non è più possibile dimenticare. Il passato non si può cambiare, ciò che è stato detto e fatto è irreparabile e quel che resta, appunto, è solo rammarico e nostalgia.

 Nostalgia, ecco il TESTO completo della canzone

Il nuovo singolo Nostalgia è stato scritto e composto da Blanco e dal suo produttore Michelangelo, già al lavoro dietro le quinte nella realizzazione di Brividi. Pubblicato sotto le etichette discografiche Island Records Universal, il nuovo brano si prepara a diventare il nuovo cavallo di battaglia dell’artista nell’imminente Blu Celeste Tour, la tournée dedicata al suo primo album. Ecco di seguito il testo completo di Nostalgia.

Nostalgia, TESTO

Blanchito, baby
Michelangelo
Mettimi le ali, ah

Ti vorrei comprare come se fossi una bambola.
Ti vorrei curare ogni ferita che ti sanguina.
A costo di rischiare di cadere in una trappola,
E ricordarmi di te solo.
Per le scopate che abbiam fatto senza più provare amore.
Tutto quel che ci siam detti senza più provare amore.

E arrivare a litigare fino a stare male.
E me ne andrei, ma non potrei scordarti.

Per i tuoi occhi color mare, color mare,
Vuoti da colmare, da colmare,
Vuoi colmarli col sеsso, vuoi farlo adesso,
Fino a non sentir più me stеsso, fino all’eccesso.

Ti ho detto che non posso stare senza di te.
Che manderei tutto a fanculo senza di te.
Senza di te, ma ho nostalgia, ia,
Perché sei come casa mia, ia.
Ti ho detto che non posso stare senza di te.


Che manderei tutto a fanculo senza di te.
Senza di te, ma ho nostalgia, ia,
Perché sei come casa mia, ia.

Quante, quante cose devi dirmi ancora?

E sono giorni che non torni e, sì, te ne fotti.

Che ti voglio qui che mi affronti e mi prendi a schiaffi,
E lasci da parte l’orgoglio mentre io ci riprovo.
Vuoi una notte da fuoco e mi rinnamoro di te.

Per i tuoi occhi color mare, color mare,
Vuoti da colmare, da colmare
Vuoi colmarli col sesso, vuoi farlo adesso,
Fino a non sentir più me stesso, fino all’eccesso.

Ti ho detto che non posso stare senza di te.
Che manderei tutto a fanculo senza di te.
Senza di te, ma ho nostalgia, ia,
Perché sei come casa mia, ia.
Ti ho detto che non posso stare senza di te.
Che manderei tutto a fanculo senza di te.
Senza di te, ma ho nostalgia, ia,
Perché sei come casa mia, ia.