Facts Matteo Berrettini fidanzata: chi è Ajla Tomljanović?

Matteo Berrettini fidanzata: chi è Ajla Tomljanović?

La fidanzata di Matteo Berrettini è Ajla Tomljanović. Berrettini è il tennista italiano finalista a Wimbledon che ha fatto sudare Novak Djokovic. Tomljanović la sua dolce metà dal 2019, anche lei tennista, giovanissima e di successo. Si sono conosciuti proprio a Wimbledon, ed è stato amore a prima vista. Da allora non si sono mai lasciati.

Chi è Ajla Tomljanović, la fidanzata di Matteo Berrettini

Ajla Tomljanović, classe ’93, croata naturalizzata australiana, è anche lei una campionessa della racchetta. È scesa in campo per la prima volta a sei anni, cresciuta in una famiglia di sportivi – suo padre Ratko è stato vincitore dell’europeo di pallamano nel 92 e nel 93. E ha giocato a tutti gli slam più importanti, seppur non senza fatica: Australian Open, Wimbledon, Open di Francia, Roland Garros. Dopo un infortunio, tante sconfitte, e la pandemia da Covid-19, però, è tornata a vincere. Il 2021 è il suo anno fortunato. A Wimbledon raggiunge i suoi primi quarti di finale, scalando la classifica mondiale e inserendosi nella Top 50 del ranking del tennis.

La relazione con Matteo Berrettini

La fidanzata di Matteo Berrettini è Ajla Tomljanović. Con Matteo si sono conosciuti a Wimbledon nel 2019. Entrambi sportivi, giovani e belli. Condividono l’amore per il tennis, e infatti non mancano sfide sul campo, allenamenti, e promesse di tornei in doppio misto. “A me il dritto, a lei il rovescio. Io ho il servizio, lei la risposta“, ha dichiarato Berrettini in un’intervista a Sky Sport. Ma i due non sono subito stati una coppia. Berrettini ha dovuto sudare per conquistare il cuore di Tomljanović. “Non è stato facile conquistarla, in quel periodo ho dovuto lottare più fuori dal campo che dentro al campo“, ha raccontato. Una volta, però, che Matteo e Ajla entrano in sintonia, non si separano più. Anzi, durante la pandemia trascorrono il primo lockdown insieme in Florida, a Boca Raton, consolidando l’equilibrio di coppia.

Intanto ripresi gli slam i fidanzati non mancano mai di assistere ai rispettivi match. Ajla sugli spalti ha un’espressione concentratissima, ma sobria. Invece Matteo, con un temperamento più all’italiana, si dispera ed esulta appassionato. Sui social la coppia condivide tenere dediche e foto insieme, che fanno pensare a una relazione profonda e fondata sul reciproco supporto. Tra tennisti, infatti, non bisogna soltanto condividere vittorie ed entusiasmanti viaggi in giro per il mondo a caccia di medaglie. Ci sono anche le sconfitte, e le lunghe stagioni in cui non si vince neanche un match. Ecco allora che un compagno capace di sostenere e tirare su il morale fa davvero la differenza nella vita di un campione.

Più articoli dello stesso autore

Olimpiadi, Lorenzo Zazzeri derubato appena rientrato da Tokyo

Lorenzo Zazzeri è stato derubato dei suoi ricordi olimpici ma non della medaglia d'argento vinta a Tokyo 2021. Tornato nella sua Firenze si era recato in piscina a festeggiare, nel frattempo qualcuno gli ha sottratto il borsone con i suoi ricordi dell'esperienza di Tokyo

Inter, Romelu Lukaku al Chelsea? Ecco quanto vale la sua vendita

I conti reali dietro alla cessione da parte dell'Inter di Romelu Lukaku al Chelsea e sulle necessità di fare cassa

Vanessa Ferrari, quale futuro? La ginnasta in bilico tra Parigi 2024 e il ritiro

Il futuro Vanessa Ferrari è ancora in bilico ed incerto. Dopo la medaglia d'argento nel corpo libero alle Olimpiadi di Tokyo ci sarà un tempo di riflessione per l'atleta azzurra.

Notizie Correlate

Olimpiadi, Lorenzo Zazzeri derubato appena rientrato da Tokyo

Lorenzo Zazzeri è stato derubato dei suoi ricordi olimpici ma non della medaglia d'argento vinta a Tokyo 2021. Tornato nella sua Firenze si era recato in piscina a festeggiare, nel frattempo qualcuno gli ha sottratto il borsone con i suoi ricordi dell'esperienza di Tokyo

Ius soli sportivo: cos’è e come funziona lo strumento richiesto dal Coni

Lo Ius soli sportivo prevede la possibilità che giovani stranieri partecipino a competizioni per squadre italiane ma non permette di ottenere la cittadinanza escludendoli dalle convocazioni della Nazionale.