Sports Matteo Berrettini, chi è l'uomo dei record del tennis italiano: età, carriera,...

Matteo Berrettini, chi è l’uomo dei record del tennis italiano: età, carriera, vita privata

Non ce l’ha fatta, ha perso, ma comunque l’essere arrivato in finale è un record per l’Italia. Nessuno infatti, prima di lui, era riuscito ad arrivare in finale a Wimbledon.

Il tempio del tennis infatti, prima di lui, non aveva ospitato nessun italiano in finale. E invece Matteo Berrettini, con grinta da atleta tricolore, è comunque riuscito a giocarsi la finale inglese e far salire l’adrenalina agli spettatori. Dritti, rovesci, voleè: il livello del match è stato altissimo, ma alla fine Novak Djokovic ha avuto la meglio. Il numero uno del mondo, anche questa volta, non ha deluso le aspettative e ha portato a casa l’ennesimo trofeo della sua carriera.

Wimbledon: Matteo Berrettini ha perso, ma con onore

Matteo Berrettini, comunque, si è battuto con onore nel campo di Wimbledon, come un leone. Dopo un primo set vinto in rimonta, forse sprecando anche molte energie, non è riuscito a vincere anche i set successivi. “Sono contento per la mia finale, spero che non sarà l’ultima” ha dichiarato Berrettini a caldo poco dopo la gara, aggiungendo che “essere qui è stata una bellissima emozione. Un lungo viaggio, che non è la fine ma l’inizio di una carriera. Senza il mio team nulla di tutto questo sarebbe stato possibile e continueremo a provarci“.

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini

Novak Djokovic a Berrettini: “Giochi un tennis potente, un vero martello”

Novak Djokovic, infatti, ha rimontato trionfando nel secondo, terzo e quarto set con il risultato di 6-7, 6-4 e 6-3. Il campione di tennis, finito in svantaggio nel primo set, ha vinto meritatamente dimostrando sangue freddo. I dritti di Matteo Berrettini non sono bastati per infilare il tennis di Novak Djokovic ma una cosa è certa: la gara è stata frizzante, bella e non priva di esclusione di colpi da entrambe le parti. “Oggi ho avuto più di una battaglia, è stata una partita dura – ha aggiunto Novak Djokovic e faccio le congratulazioni a Matteo, sono sicuro che hai una grande carriera davanti a te. Giochi un tennis potente, un vero martello“. “Vincere Wimbledon è sempre stato il mio più grande sogno, è sempre un grande onore – ha poi aggiunto il campione – e non bisogna mai dare nulla per scontato“. Prossimo obiettivo nel mirino: conquistare il grande Slam.

Matteo Berrettini, il suo percorso verso la finale

Matteo Berrettini, tennista 25enne romano, da Roma, aveva battuto il polacco Hubert Hurkacz in 4 set 6-3 6-0 6-7 6-4 essendo così il primo italiano giunto in finale a Wimbledon (Nicola Pietrangeli si era fermato alle semifinali). Il suo rivale, Novak Djokovic, numero uno al mondo, è stato il suo avversario nella gara finale. Già essere arrivato in semifinale è stata un’impresa, che non riusciva ad un italiano da ben 61 anni. Vediamo allora chi è Matteo Berrettini: esordi, successi della carriera, vita privata.

Chi è Matteo Berrettini, tennista da record

Matteo Berrettini è uno dei tennisti italiani più sulla cresta dell’onda. Un atleta da record. Oltre alla finale di Wimbledon, si è qualificato alle finali Masters (le Atp Finals) nel 2019: il tennista più giovane in Italia a raggiungere questo risultato. Ma lui non si è fermato lì, perché ha anche vinto una partita, mettendo a segno così un’altra “prima volta” per il tennis italiano: mai prima un nostro giocatore aveva vinto un match alle Atp Finals. Sempre nel 2019 Berrettini è arrivato alle semifinali degli Us Open, eguagliando il record italiano in uno Slam. 

Quanti anni ha e dove abita Matteo Berrettini

Matteo Berrettini, soprannominato “The Hammer” sui campi da tennis, è nato a Roma il 12 aprile 1996 ed è quindi del segno dell’Ariete. Nella Capitale vive e si allena. E’ alto 196 centimetri per 90 chili di peso. I primi successi nella categoria juniores li ha raggiunti grazie alla formazione ricevuta da Raoul Pietrangeli, allora direttore tecnico del Circolo della Corte dei Conti nella Capitale, che lo ha guidato all’inizio della sua carriera. Poi si è poi trasferito al Circolo Canottieri Aniene di Vincenzo Santopadre, che lo allena tuttora. 

Matteo Berrettini: tutte le tappe della sua carriera

Nel 2017 cominciano ad arrivare i primi segnali del successo con il primo ingresso di Berrettini nella classifica ATP tra i primi 300 tennisti al mondo, alla posizione numero 264. L’anno seguente, nel 2018, contestualmente all’ingresso nella top 100, arriva anche la prima convocazione in Nazionale per la Coppa Davis ed è anche l’anno della prima vittoria in un incontro del torneo del Grande Slam. Poco dopo Matteo Berrettini raggiunge il successo anche in un torneo ATP: al master 250 di Gstaad il promettente tennista italiano conquista il titolo.

La scalata verso la Top 10 del tennis

Nel 2019 si presenta all’Open di Francia, questa volta da numero 29 al mondo. A luglio è la volta del suo bis a Wimbledon, dove diventa il più giovane italiano nell’era Open a raggiungere gli ottavi del torneo. Agli US Open 2019 Matteo Berrettini arriva in semifinale: era dai tempi di Corrado Barazzutti, 42 anni prima, che un tennista italiano non arrivava così avanti in questa competizione. Nel 2021 un’ulteriore successo con la conquista della finale di Wimbledon. Nel frattempo Berrettini è ormai fisso nella Top 10 del ranking ATP, attualmente al nono posto.

Chi è la fidanzata di Matteo Berrettini: Ajla Tomljanovic

Matteo Berrettini è fidanzato con una collega, Ajla Tomljanovic, anche lei tennista, con cui si allena spesso, come ha ricordato lei durante un’intervista doppia per Sky Sport. “A me il dritto, a lei il rovescio. Io ho il servizio, lei la risposta”, ha spiegato lui. Pare però che in allenamento litighino: “Quando entrambi riusciamo ad esprimere un livello di gioco alto, allora escono fuori buone sedute. A volte però capita che non finiscano bene“, ha svelato lei. Ajla è croata, ma naturalizzata neozelandese, ha due anni in più di Berrettini e rientra nella Top 50 del ranking del tennis. In questo Wimbledon 2021 si è fermata ai quarti di finale, ma è comunque molto soddisfatta dato che non era mai andata così avanti in uno Slam. “Faremo presto un torneo in doppio misto”, ha annunciato Berrettini.

Quanto guadagna Matteo Berrettini?

Quanto guadagna Matteo Berrettini? A provare a dare una risposta, calcolando le sue vittorie, Money.it. In tutta la sua carriera, contando sia i tornei in singolo sia quelli in doppio – scrive la testata -, Matteo Berrettini ha guadagnato finora 6,5 milioni di dollari. Solo in questo 2021, il prize money ha già superato quota 1,4 milioni.

Matteo Berrettini con la fidanzata Ajla Tomljanovic

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Chi è Filippo Ganna, il ciclone azzurro del ciclismo su pista

Filippo Ganna è stato il trascinatore dell’Italia nella finale per l’oro nella prova di inseguimento a squadre per il ciclismo su pista alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Marcell Jacobs, quanto guadagna e quanto guadagnerà (e che c’entra Fedez)

Marcell Jacobs guadagnerà tanto dopo la medaglia d'oro conquistata alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Solo la medaglia potrebbe valere fino a 5 milioni di euro.

Olimpiadi Tokyo, Alex Schwazer difende Jacobs dalle insinuazioni di doping: “Storie messe in giro da invidiosi”

Alex Schwazer difende il campione olimpico Marcell Jacobs dalle insinuazioni di doping arrivate dalla stampa estera

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Chi è Filippo Ganna, il ciclone azzurro del ciclismo su pista

Filippo Ganna è stato il trascinatore dell’Italia nella finale per l’oro nella prova di inseguimento a squadre per il ciclismo su pista alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Marcell Jacobs, quanto guadagna e quanto guadagnerà (e che c’entra Fedez)

Marcell Jacobs guadagnerà tanto dopo la medaglia d'oro conquistata alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Solo la medaglia potrebbe valere fino a 5 milioni di euro.

Inter, Romelu Lukaku al Chelsea? Ecco quanto vale la sua vendita

I conti reali dietro alla cessione da parte dell'Inter di Romelu Lukaku al Chelsea e sulle necessità di fare cassa

Vanessa Ferrari, quale futuro? La ginnasta in bilico tra Parigi 2024 e il ritiro

Il futuro Vanessa Ferrari è ancora in bilico ed incerto. Dopo la medaglia d'argento nel corpo libero alle Olimpiadi di Tokyo ci sarà un tempo di riflessione per l'atleta azzurra.

Romelu Lukaku via dall’Inter (direzione Chelsea)? La strada ormai è tracciata

I giorni in neroazzurro di Romelo Lukaku paiono agli sgoccioli: il cartellino del calciatore vale parecchio, e l'Inter punta a incassare