Live

Elezioni comunali a Torino 2021, affluenza alle urne: ha votato il 48%

In diretta l'affluenza alle urne per l'elezioni di Torino a partire dall'apertura dei seggi di domenica fino alla conclusione dello spoglio

Il dato peggiore della storia per quanto riguarda l’affluenza a Torino. Bassissima la percentuale di persone che si è recata a votare, rimasta di molto sotto il 50%, esattamente al 48,06%, il peggior risultato della storia nel capoluogo piemontese come ricorda l’Ansa. Nel 2016 l’affluenza era stata del 57,18% al primo turno, al ballottaggio 54,41%. Dieci anni fa 64,73%, vent’anni fa 82,56%, quindi sempre sopra il 60%. Il dato più alto nel 1970, con il voto del 93,1% degli aventi diritto.

Affluenza alle urne a Torino alle 23

Sono stati diffusi i nuovi dati relativi all’affluenza alle urne alle 23. A livello nazionale l’affluenza sfiora il 42% ma a livello comunale l’affluenza a Torino si ferma al 36,5%. 

Affluenza alle urne a Torino alle 19

Sono stati diffusi i primi dati relativi all’affluenza alle urne. A livello nazionale, alle ore 19, l’affluenza è pari al 34,45%. Il dato riguarda 1.148 comuni sui 1.153 raccolti dal Viminale. In particolare, a Torino alle 19 la percentuale dei cittadini che si è recata a votare è del 31,18%, mentre alle 12 si era fermata al 9,62%, come riporta Askanews. 

Affluenza alle urne a Torino alle 12

Son stati diffusi i primi dati dell’affluenza alle urne. A livello nazionale, su 787 su 1153 comuni, alle 12 si attesta un’affluenza del 13,70%. A Torino alle ore 12 hanno votato il 9,62% degli aventi diritto, pari a 66.324 elettori su 689.684.

True-News seguirà in diretta le elezioni a partire dall’apertura dei seggi domenica fino alla conclusione dello spoglio. I dati dell’affluenza saranno aggiornati in tempo reale. I prossimi dati sono attesi alle ore 19 e 23. I seggi saranno aperti anche lunedì 4 Ottobre, dalle 7 alle 15. In caso di eventuali ballottaggi, nel caso in cui nessun candidato prevalga con il 50% delle preferenze, si tornerà alle urne il 17 e il 18 Ottobre. In caso di eventuali ballottaggi, nel caso in cui nessun candidato prevalga con il 50% delle preferenze, si tornerà alle urne il 17 e il 18 Ottobre.

Elezioni comunali a Torino 2021

All’elezioni comunali di Torino, saranno 13 i candidati in lizza. Tra loro il candidato del centrodestra Paolo Damilano e il candidato del centrosinistra Stefano Lo Russo. Non si ricandiderà l’attuale prima cittadina Chiara Appendino, come aveva già dichiarato sui social network. Al suo posto, alle elezioni Torino 2021 il Movimento 5 Stelle presenta Valentina Sganga.

Elezioni comunali Torino 2021: i candidati a sindaco

Sono 13 i candidati a sindaco all’elezioni comunali a Torino 2021:

  • Valentina Sganga (M5S) – In Sala Rossa come consigliera comunale e capogruppo nella legislatura uscente, sostituisce per il Movimento 5 Stelle l’attuale sindaca Chiara Appendino (dopo aver sconfitto Andrea Russi), che non si ricandiderà. Si è laureata con lode in Scienze del Governo e dell’Amministrazione nel 2013.
  • Paolo Damilano (FDI, Lega, FI, Popolo della Famiglia) – Imprenditore torinese nato nel 1965, è il candidato a sindaco di Torino per la coalizione del centrodestra. È appoggiato dalle seguenti liste: Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Popolo della Famiglia, Sì Tav Sì Lavoro, Progresso Torino, Torino Città Futura e Torino Bellissima.
  • Stefano Lo Russo (PD) – 45 anni, docente di geologia al Politecnico di Torino, è il candidato del centrosinistra. Si presenta alle urne appoggiato da Pd, Moderati, Articolo 1, Sinistra Ecologista, Lista Civica per Lo Russo e Torino Domani.
  • Angelo D’Orsi (Sinistra Radicale) – Storico, giornalista e accademico di 74 anni, sarà il candidato a sindaco di Sinistra Radicale. Ad appoggiarlo le liste di Rifondazione Comunista, Sinistra Anticapitalista, DemA, Torino Ecosolidale, Potere al Popolo e PCI.

13 candidati a sindaco, undici uomini e due donne

  • Greta Giusy Di Cristina (Partito Comunista, Torino Città Futura) – È la candidata a sindaca di Torino del Partito Comunista e di Torino Città Futura. Ha 40 anni, è siciliana ed è un’insegnate di inglese, oltre che project designer per programmi comunitari.
  • Davide Betti Balducci (Partito Gay, Partito Animalista Italiano) – ex centrodestra, si candida a sindaco di Torino sostenuto dal Partito Gay e dal Partito Animalista Italiano. È il presidente nazionale di Diritti e Libertà per l’Italia.
  • Ugo Mattei (Futura Torino) – 60 anni, professore di Diritto Privato all’Università di Torino, è il candidato a sindaco di Futura Torino.
  • Roberto Salerno (Mat-Movimento Ambientalista Torino) – 66 anni, ex deputato per Alleanza Nazionale, è il candidato a sindaco della lista Movimento Ambientalista Torino.
  • Ivano Verra (Italexit, Noi Cittadini) – Architetto torinese di 57 anni, è il candidato a sindaco per Italexit e Noi Cittadini.
  • Paolo Alonge (Movimento 3V, Vaccini Vogliamo Verità) – Ingegnere di 49 anni, si candida per il Movimento 3V in rappresentazione del movimento No Vax.
  • Lorenzo Varaldo (Divieto di Licenziare) – Insegnante, è il candidato a sindaco di Torino di Divieto di Licenziare.
  • Emilio Mazza (Torino Capitale d’Europa Basta Isee) – è il candidato a sindaco della lista Torino Capitale d’Europa Basta Isee. Sono stati gli ultimi a presentare la documentazione per la candidatura.
  • Massimo Chiesi (Partito Comunista dei Lavoratori) – è il candidato a sindaco del Partito Comunista dei Lavoratori.