Live

Londra, aereo torna indietro per una puzza di calzini sporchi

Londra, aereo torna indietro per una motivazione incredibile e assurda. Su un aereo di volo sono stati dei calzini i protagonisti.

Londra, aereo torna indietro per una puzza di calzini sporchi. Incredibile la vicenda che per ha protagonisti un aereo di volo e dei calzini sporchi.

Londra, aereo torna indietro

Il 7 novembre, un aereo della Swiss International Airlines, partito da Londra e diretto a Zurigo, è dovuto tornare indietro 30 minuti dopo il decollo da Heathrow. La motivazione è assurda quanto incredibile: a causa della puzza di calzini sporchi nella cabina di pilotaggio i piloti sono stati costretti a tornare indietro perché impossibilitati a proseguire il volo. A bordo c’erano 110 passeggeri che sono stati poi evacuati. Chiamati anche i vigili del fuoco.

Londra, a un passeggero è stato negato l’indennizzo

Addirittura qualcuno ha cercato di chiedere il rimborso spese del biglietto. Come riporta il canale francese Bfm Tv, spiegando che un passeggero del volo ha chiesto l’indennizzo, che però gli è stato negato perché per la compagnia si è trattato di una “circostanza eccezionale” che non dà diritto al risarcimento.

In caso di notevole ritardo, le regole europee prevedono infatti un indennizzo. “L’aereo è stato costretto a tornare a Londra a causa dell’odore di calzini sporchi nella cabina di pilotaggio. Consideriamo la cancellazione del volo circostanza straordinaria. Per questa ragione, dobbiamo rifiutare la sua richiesta” è la risposta ricevuta dal passeggero. Evidentemente, la causa della cancellazione non è stata considerata significativa vista la sua unicità e straordinarietà.

Secondo quanto riporta il canale francese, a causa dell’inversione di marcia, i passeggeri sono stati costretti a pernottare una notte in hotel mentre altri sono stati fatti salire sul altri volti.