Live

Elezioni comunali a Napoli 2021, affluenza alle urne: ha votato il 47,19%

In diretta l'affluenza alle urne per l'elezioni di Napoli a partire dall'apertura dei seggi di domenica fino alla conclusione dello spoglio.

L’affluenza definitiva alle elezioni Napoli è al 47,19%: un netto calo rispetto alle amministrative 2016 (54,12% i votanti al primo turno). Un dato più alto invece delle regionali dell’autunno scorso, quando nel capoluogo campano votò il 46,1% degli aventi diritto.

Affluenza alle urne a Napoli alle 23 – domenica

Sono stati diffusi i nuovi dati relativi all’affluenza alle urne alle 23. A livello nazionale l’affluenza sfiora il 47% ma a livello comunale l’affluenza a Napoli si ferma al 33,7%. 

Affluenza alle urne a Napoli alle 19 – domenica

Secondo dato sull’affluenza di giornata di domenica 3 ottobre. Alle ore 19 a Napoli ha votato il 25,44% degli aventi diritti. Un dato più basso della precedente tornata, quella del 2016, quando l’affluenza era stata del 37,99%. Come sottolinea l’Ansa Campania, Napoli attualmente ha l’affluenza più bassa tra i capoluoghi di provincia campani chiamati alle urne. Prima Benevento (41,75%; era 58,39 nel 2016), seguita da Caserta (alle 19, ha votato il 37,04%; era il 50,35% cinque anni fa) e Salerno (32,23% contro il 43,85% del 2016).

True-News seguirà in diretta le elezioni dall’apertura dei seggi domenica fino alla conclusione dello spoglio. I dati dell’affluenza saranno aggiornati in tempo reale.  I seggi saranno aperti anche lunedì 4 Ottobre, dalle 7 alle 15. In caso di eventuali ballottaggi, nel caso in cui nessun candidato prevalga con il 50% delle preferenze, si tornerà alle urne il 17 e il 18 Ottobre.

Affluenza alle urne a Napoli alle 12 – domenica

Son stati diffusi i primi dati dell’affluenza alle urne. A livello nazionale, su 787 su 1153 comuni, alle 12 si attesta un’affluenza del 13,70%. A Napoli si registra un’affluenza del 10,18% degli aventi diritto.

Elezioni comunali a Napoli 2021

A Napoli il sindaco Luigi De Magistris, terminato il secondo mandato non può ricandidarsi, ma il primo cittadino partenopeo ha già designato quella che vorrebbe diventasse sua erede a Palazzo San Giacomo.

Si tratta di Alessandra Clemente, attuale assessora al Patrimonio, ai Lavori Pubblici e ai Giovani. 34 anni, giurista, Alessandra Clemente ha un passato e un presente di attivista antimafia e antiraket. Si candiderà sostenuta dalla lista Democrazia e Autonomia.

Il secondo a candidarsi ufficialmente per le Comunali 2021 a Napoli (le schede dei candidati in dettaglio) è stato un pezzo da novanta. L’ex sindaco ed ex presidente della Regione Campania Antonio Bassolino, a settantaquattro anni suonati ha scelto di ributtarsi nella mischia. I candidati sono in totale sette, tra cui anche Gaetano Manfredi e Catello Maresca.

Elezioni comunali a Napoli 2021: i primi candidati a sindaco

All’elezioni comunali di Napoli sono sette i candidati sindaco, anche assessori uscenti.

  • Un volto molto noto ai napoletani, è la candidatura di Antonio Bassolino. E’ stato per due volte sindaco, come pure presidente della Regione. Ad appoggiarlo le liste «Bassolino per Napoli», «Con Napoli Bassolino Sindaco» e « Napoli è Napoli», più Azione di Carlo Calenda e il «Partito gay LGBT+.
  • Altro candidato certo per la corsa a palazzo San Giacomo è  Alessandra Clemente per il movimento DemA,  supportata dal sindaco uscente Luigi De Magistris.
  • Gaetano Manfredi (centrosinistra-M5S) . Ex ministro dell’Università, ex rettore dell’università Federico II, e ora candidato a sindaco nella terza città d’Italia, a capo di un’alleanza di centrosinistra allargata ai Cinque Stelle.
  • Catello Maresca (centrodestra-civiche) . Sono state escluse le due liste civiche a sostegno del candidato Sindaco del centrodestra Catello Maresca, la commissione prefettizia ha escluso per ora dalla competizione elettorale del 3 e 4 ottobre le liste “Catello Maresca” e “Maresca Sindaco” sia al Comune di Napoli che nelle dieci Municipalità.

Elezioni comunali a Napoli 2021: gli altri candidati a sindaco

  • Matteo Brambilla, ‘dissidente’ grillino che si candida fuori dal M5S.
  • Rossella Solombrino (Equità Territoriale). Candidata a sindaco di Napoli per il Movimento 24 agosto per l’Equità Territoriale, presieduto da Pino Aprile, alle prossime elezioni comunali nel capoluogo campano.
  • Giovanni Moscarella (Movimento 3v).  Un candidato sindaco no vax: è il biologo Giovanni Moscarella, che aspira a diventare primo cittadino sostenuto dal Movimento 3V (Vaccini Vogliamo Verità).