Live

Comunali Napoli, candidati impresentabili di Maresca sono passati in altre liste

A Napoli i candidati impresentabili, secondo Catello Maresca, si sono accasati in altre liste. Intanto, l'ex magistrato parla già da sindaco.

Comunali Napoli, Maresca in un’intervista rivela che alcuni candidati impresentabili si siano accasati in altre liste. La data delle elezioni è sempre più vicina e l’ambiente si fa sempre più caldo e polemico.

Comunali Napoli, Maresca: “Candidati impresentabili allontanati da nostre liste si sono accasati altrove”

 Catello Maresca, candidato a sindaco di Napoli alle elezioni comunali 2021, a Notizie.it  si racconta in vista delle elezioni rivelando dei movimenti di candidati alquanto strani.

A Napoli il Tar ha confermato lo stop per tre liste a sostegno di Catello Maresca, l’ex magistrato che avrebbe l’ambizione di diventare sindaco di Napoli. Non ci saranno dunque due liste civiche a sostegno del candidato di centrodestra, e non ci sarà la lista della Lega.

Alla decisione del Tar e ad alcuni movimenti strani, Catello Maresca ha risposto così: “Qualcuno che noi abbiamo allontanato, anche per motivi di opportunità, si è subito accasato da altre parti. Penso che davvero il rinnovamento politico non possa che partire dal fatto che se ci sono dei soggetti impresentabili, indipendentemente dalle condanne definitive, queste persone devono essere invitate ad andarsene”.

Comunali Napoli, Maresca parla già da sindaco

In vista delle elezioni di domenica 3 e lunedì 4 ottobre a Napoli, Catello Maresca, sempre nell’intervista a Notizie.it, parla quasi da sindaco: “Avremo bisogno di una squadra di governo determinata, improntata subito a intervenire sulle problematiche enormi che trent’anni di governo della città ci hanno lasciato. Anche a me, che di difficoltà ne ho viste nella mia carriera e nella vita personale, a volte tremano i polsi. Ho obiettivi che sono molto ambiziosi. Per realizzarli ho bisogno di qualcuno che si assuma la responsabilità e che lavori con professionalità, ma non professionalità sterile, che è data da un tecnicismo o da un titolo. Serve quella professionalità maturata sul campo, quella che si acquisisce, si conserva, si consolida anche nei momenti di difficoltà, di grande stress. Ci sarà bisogno di gente determinata, valida, gente che ha passione e voglia di accompagnarmi in questa sfida: è questo il vero valore aggiunto. Dobbiamo tutti essere consapevoli che le difficoltà saranno enormi, dobbiamo essere pronti a metterci in campo, a mettere in campo tutto quello che abbiamo. Noi sicuramente ci metteremo delle tonnellate di anima. Vorremmo cercare veramente di rappresentare il cambiamento, la svolta in questa città”.

Un guanto di sfida che Maresca ha lanciato quasi agli altri candidati in particolare alla coalizione compatta di Gaetano Manfredi .