Carla Fracci, film su Rai 1: quando, cast, trama, trailer

In onore della grandissima ballerina Carla Fracci su Rai 1 andrà in onda un film dedicato a lei. Tutto sulla trama e il cast

Sono passati solo pochi mesi dalla scomparsa della grandissima ballerina Carla Fracci ed è già in arrivo un film dedicato alla sua figura.

Carla Fracci: quando va in onda il film?

La pellicola dedicata a Carla Fracci, che sarà interpretata dall’attrice Alessandra Mastronardi, approderà in prima serata su Rai1 il 5 dicembre 2021. Il film è ispirato all’autobiografia di Carla Fracci “Passo dopo passo – La mia storia” e si è dato l’obiettivo di ripercorrere il percorso umano e professionale di quella che è considerata una delle più grandi ballerine italiane di sempre.

Carla Fracci, infatti, è stata apostrofata anche dal New York Times “prima ballerina assoluta”. Il film, coproduzione di Rai Fiction, è stato girato tra Orvieto, Milano, Roma e il Teatro alla Scala di Milano.

Il cast

Gli attori che saranno presenti in questi fiction, e che renderanno omaggio al percorso artistico di Carla Fracci, sono Alessandra Mastronardi (nel ruolo di Carla Fracci), Stefano Rossi Giordani (nel ruolo di Beppe Menegatti, il marito di Carla Fracci), Paola Calliari (Ginevra Andegari), Euridice Axen (nel suolo della direttrice Esmee Bulnès), Léo Dussollier (che è il ballerino Rudolf Nureyev), Valentina Romani (Anita Spelta), Maurizio Donadoni (Antonio Ghiringhelli), Maria Amelia Monti (Santina Fracci), Pietro Ragusa (Luigi Fracci), Elena Cotta (Nonna Carla Fracci), Gabriele Rossi (Mario Pistoni), Lorenzo Lavia (Luchino Visconti), Paola Lavini (Maria Callas), Elisabetta De Palo (Signora Balera), Claudia Coli (De Calboli), Patrizia La Fonte (Biki).

La trama

Il film sul Carla Fracci ripercorre il percorso professionale e umano della ballerina, divenuta poi punto di riferimento per il mondo dello spettacolo e del teatro italiano. Il racconto del film inizia da quando Carla è bambina nell’immediato dopoguerra e racconta il periodo in cui Carla è adolescente e giovane donna nella Milano degli anni ’50-’60. Viene raccontata anche la difficile scelta da parte di Carla di diventare mamma (in particolare in un momento cruciale della carriera) e vengono messi in primo piano gli elementi che caratterizzano il percorso di una grandissima figura della danza del nostro paese.

Le scene girate al Teatro alla Scala di Milano mostrano i primi passi dell’artista nell’accademia di danza del Teatro dove si è diplomata nel 1954 ed è diventata prima ballerina nel 1958.