Live

Valentino Rossi, ultima gara a Misano: dove vederla, quando, biglietti

Valentino Rossi ultima gara in Italia: programmazione ricca in vista della gara del 24 ottobre in Emilia-Romagna. Il Rossi Day è pronto

Valentino Rossi, ultima gara in Italia: dopo 25 anni di carriera sulle due ruote il ‘dottore’ si prepara all’ultima settimana prima di dire addio alla MotoGP come pilota. Ecco come cambia la programmazione tv in vista del “Rossi Day”, dove vedere e come acquistare i biglietti.

Valentino Rossi, ultima gara in Italia: programmazione tv

La programmazione in vista dell’ultima gara di Valentino Rossi è ricca e completa.

  • Martedì 19 ottobre, alle 19.45 su Sky Sport MotoGP, è andato in onda lo speciale “Social Media Rider”, la nuova rubrica curata da Rosario Triolo che raccoglie tutte le attività social dei piloti del Motomondiale, raccontando le curiosità dietro ad alcuni post o stories pubblicate in settimana. Alle 20, il primo passaggio di “On The Road Again”, con Guido Meda che insieme al manager e imprenditore Luca Cordero di Montezemolo percorre la mitica strada che porta da Bologna al passo della Futa. Da qui passava la Millemiglia, e i due ne approfittano per ricordare e rievocare gli anni dei successi sportivi dell’uomo che un tempo era simbolo della Ferrari. Alle 20.30, poi, appuntamento con “Reparto Corse”, condotto da Dario Nicolini, ospite in studio Paolo Beltramo.
  • Giovedì 21 ottobre Sky Sport MotoGP avrà una programmazione fiume dedicata all’ultima gara di Valentino Rossi: dalle 15 alle 19.30, un intero pomeriggio in diretta dal circuito e dal paddock di Misano con il “Rossi Day” e interviste e contenuti esclusivi tra i quali un’intervista a Stefania Palma (mamma di Valentino) e una a Graziano Rossi. Non mancheranno anche altri racconti e contributi di piloti dell’Academy VR46 come Francesco BagnaiaFranco Morbidelli e Luca Marini, oltre alle testimonianze di Alberto Tebaldi e Alessio Salucci, storici amici di Rossi e manager della VR46, di Aldo Drudi (designer dei caschi di Valentino), del dottor Claudio Costa (fondatore della Clinica Mobile) e di Luca Cadalora (tre volte campione del mondo e fino al 2018 personal coach di Rossi in Yamaha). Oltre a questi, tanti altri ospiti interverranno durante la diretta dal paddock di Misano. Da non perdere anche la conferenza stampa delle 17.
  • Sabato 23 ottobre, alle 17.30 il primo passaggio di “On The Road Again” con Paolo Simoncelli e Guido Meda nella giornata i cui ricorre il decennale della scomparsa di Marco Simoncelli. Giornata nella quale, alle 24, non mancherà l’occasione di rivedere sul canale 208 lo speciale “La regola di Marco”, un racconto sulla vita e la carriera sportiva di Simoncelli attraverso le sue parole e quelle di chi gli è stato vicino in pista e nella vita privata.

Quando e dove vedere l’ultima gara di Rossi

La MotoGp torna in pista nel circuito dell’Emilia-Romagna domenica 24 ottobre. Si partirà già venerdì 22 ottobre con le prime due sessioni di prove libere, che andranno in scena rispettivamente alle ore 09.55 e alle 14:10. Sabato si parte alle 09:55 con la terza sessione di prove libere. Alle 13:30 al via le FP4, a cui faranno immediatamente seguito le qualifiche. Domenica 24 ottobre il warm-up aprirà la giornata alle 09:40, mentre alle 14 semaforo verde per la gara.

Il Gran Premio dell’Emilia-Romagna sarà trasmesso in diretta tv su Sky Sport MotoGp (canale 208) e in streaming su DAZN e Sky Go. Qualifiche e gara saranno visibili anche in differita in chiaro su TV8.

Valentino Rossi, ultima gara in Italia: biglietti

Le tribune del circuito dell’Emlilia-Romagna saranno piene di tifosi di Valentino Rossi per la sua ultima gara in MotoGP. Tutto esaurito con 35mila spettatori a godersi lo spettacolo.

Dunque, è già scattata la caccia al biglietto per il Rossi Day. Anche il Misano world circuit rientra tra gli impianti sportivi che godranno di un aumento della capienza grazie al decreto governativo.

I biglietti sono disponibili andando sulle pagine dedicate all’evento: www.misanocircuit.com TicketOne.it.

Dopo 25 anni Valentino Rossi si ritira dalla Moto Gp

Valentino Rossi ha parlato alle 16.15 del 5 agosto in una conferenza stampa straordinaria per annunciare il suo ritiroCon il sostegno sempre della sua fidanzata Francesca Sofia Novello, il dottore ha detto addio dopo 25 anni sulle due ruote.

Nella conferenza stampa ha fatto chiarezza sui motivi e sui dubbi rispetto alla possibilità di non essere più competitivo: “Ho deciso di fermarmi a fine stagione. È dura prendere questa decisione, avrei voluto correre per altri 25 anni ma è arrivato il momento di dire basta. Purtroppo, quindi, questa sarà l’ultima metà stagione come pilota MotoGP”. Poi ha sottolineato: “È un momento triste e difficile, dire che l’anno prossimo non correrò con una moto. Ho fatto questo per quasi 30 anni e l’anno prossimo la mia vita cambierà da un certo punto di vista. Ma è stato grandioso e mi sono divertito tantissimo. È stato un percorso lungo e molto divertente, con momenti indimenticabili con tutto il mio team e i ragazzi che lavorano con me”.

Un pensiero anche per i tifosi nella sua conferenza del 5 agosto: “È stato un lungo viaggio insieme, molte persone che oggi tifano per me o corrono con me non erano ancora nate quando io ero in pista e arrivano a questo momento insieme a me. È stato un supporto incredibile e a volte difficile da comprendere anche per me, ma mi rende orgoglioso e penso che ci siamo divertiti insieme. La decisione l’ho presa nel corso della stagione. All’inizio pensavo di decidere in estate e così è stato. Volevo continuare quando ho inziato, ma bisognava capire se ero abbastanza veloce. Gara dopo gara ho iniziato a riflettere e ho deciso così”.

Quale futuro per Valentino Rossi?: “Adoro correre con le auto, forse appena meno che con le moto. Quindi penso che correrò con le auto, ma è ancor un processo in corso. Non ho preso alcuna decisione. Mi sento un pilota in moto e in auto e lo sarò per tutta la vita. Penso che correrò comunque”.

LEGGI ANCHE:

Valentino Rossi fidanzata: chi è Francesca Sofia Novello

Valentino Rossi leggenda: 25 anni di follie ed esultanze mitiche del Dottore