Live

Michelle Hunziker a causa dei una setta viveva una doppia vita

Michelle Hunziker ritorna a parlare della setta che ha distrutto quasi del tutto la sua vita personale costringendola a vivere una doppia vita

Michelle Hunziker, setta: la showgirl per cinque lunghi anni è stata plagiata e vittima di una setta capitanata da Clelia. A cause delle indicazioni della setta era costretta a vivere una doppia vita personale e professionale.

Michelle Hunziker, vittima di una setta per cinque anni

La showgirl di origini svizzere, Michelle Hunziker, per cinque lunghi anni è stata plagiata e vittima anche di violenze psicologiche da parte di una setta capitanata da Clelia che ha cambiato la sua vita in peggio.

Intervistata dal settimanale F, la conduttrice televisiva è tornata su un periodo bruttissimo per la sua vita: “Mi dicevano che mio marito era negativo per me, ma io lo amavo moltissimo. Questa dualità mi uccideva. Nel frattempo facevo Zelig e quindi dovevo ridere sul palco. Quando Eros mi ha messo davanti alla scelta ‘o me o loro’ io ho scelto loro. Lì è successo tutto”.

La doppia vita della showgirl a causa della setta

Michelle Hunziker a causa delle indicazione della setta nel nome della donna Clelia era costretta a vivere una doppia vita. Cinque lunghissimi anni in cui la vita della Hunziker apparentemente sembrava felice e perfetta, ma in realtà erano ben diverse le cose. Michelle viveva mentendo ai suoi affetti più cari e mettendo da parte la sua famiglia per seguire gli insegnamenti della santona dei Guerrieri della Luce. “Clelia ti catturava per la bellezza e la purezza, Era sempre profumata, con un sorriso pazzesco”.

“La setta filtrava le chiamate: mia mamma veniva sempre respinta”: ha raccontato anni dopo la conduttrice che viveva, sia professionalmente che umanamente, un momento magico della sua vita.

Tutto apparentemente perché poi sono iniziati i primi problemi con la famiglia: “Chiamavo festosa Aurora, in vacanza col papà, fingendo di avere gente a cena, per poi passare il resto della sera in silenzio”.

Nel 2006 Michelle si ribella alla setta di Clelia e trova una guida spirituale che l’aiuta. “Uscita dalla setta ho trovato una guida spirituale, frate Elia, che mi ha permesso di incontrare padre Amorth: mi ha rassicurata e poi mi ha benedetto. Oggi non ho rancori, ho scoperto la fragilità della setta. Vorrei solo dire ai ragazzi di credere negli affetti veri e non nei “maestri”.