Macedonia del Nord, i giocatori più pericolosi per l’Italia

Quali sono i giocatori più pericolosi della Macedonia del Nord? Conosciamo meglio gli avversari dell'Italia alle qualificazioni dei Mondiali.

Macedonia del Nord, quali sono i giocatori più pericolosi per l’Italia? In attesa della semifinale dei playoff di giovedì sera a Palermo, in vista dei Mondiali in Qatar, conosciamo meglio gli avversari degli azzurri. Gli uomini del ct Blagoja Milenski non partono coi favori del pronostico, ma sono pronti a dare filo da torcere alla Nazionale italiana.

Macedonia contro Italia, chi sono gli avversari degli azzurri

La Macedonia del Nord è la nazionale avversaria dell’Italia nella semifinale dei playoff per la qualificazione ai Mondiali in Qatar.

Gli uomini di Roberto Mancini non possono permettersi errori e devono assolutamente vincere se vogliono arrivare alla fase finale del torneo. La Macedonia del Nord è al 67esimo posto nel ranking Fifa, contro il sesto occupato dagli azzurri. Non è mai riuscita a qualificarsi alla fase finale di un Mondiale. Ha partecipato a un solo Europeo, nel 2021, fermandosi però alla fase a gironi.

Nonostante i risultati modesti, la Macedonia del Nord si appresta ad affrontare la semifinale di giovedì con il coltello tra i denti.

Guidata da Blagoja Milenski, la nazionale macedone ha collezionato 18 punti nella fase a gironi delle qualificazioni, raggiunto il secondo posto sopra avversari del calibro di Romania, Armenia e Islanda. La Macedonia del Nord, pur consapevole di non partire favorita, sembra pronta a dimostrarsi un’avversaria agguerrita, come dimostrato anche sui social.

I giocatori della Macedonia del Nord: chi sono i più pericolosi?

La Nazionale della Macedonia del Nord arriva a Palermo orfana del suo giocatore più rappresentativo, il centrocampista del Napoli Eljif Elmas, squalificato per la partita. Il giovane Elmas è uno dei talenti più cristallini della squadra ed è senz’altro una grande perdita per Milenski. È stato uno dei principali realizzatori della squadra durante la fase a gironi, insieme ad Aleksandar Trajkovski e Enis Bardhi, con 4 reti ciascuno.

Trajkovski è una vecchia conoscenza per gli appassionati di calcio italiano. Il trequartista 29enne, oggi in Arabia Saudita con l’Al-Fayha Football Club, ha giocato per il Palermo tra il 2015 e il 2019. Durante la sua esperienza in Italia ha segnato 16 reti in quattro stagioni, tra la Serie A e la Serie B. Dal ritiro del bomber Goran Pandev, è Trajkovski a guidare l’attacco macedone al fianco della punta Milan Ristovski e dell’ala destra Valon Ethemi.

L’ex Palermo è pronto a diventare una spina nel fianco per la difesa azzurra.

L’altro cannoniere della nazionale macedone è Enis Bardhi, trequartista 26enne del Levante di origine albanese. Il calciatore pare essere cresciuto molto durante la sua esperienza in Liga, con 20 reti segnate in quattro anni, attirando l’interesse dell’Arsenal nel 2020 e del Torino la scorsa estate. È specializzato in conclusioni fuori area e calci piazzati: durante la sua prima stagione al Levante ha segnato ben sei goal su punizione.

Nelle fila della Macedonia c’è anche Stefan Ristovski, terzino destro 30enne e capitano della squadra. Anche lui ha un passato in Italia: prelevato dal Parma nel 2010, ha giocato a Crotone, Bari, Frosinone e Latina. Oggi è alla Dinamo Zagabria, dove gioca stabilmente dallo scorso gennaio. Stefan comanderà la difesa giovedì sera e sarà importante tener d’occhio i suoi movimenti.

LEGGI ANCHE: Italia-Macedonia del Nord: formazioni probabili