“Ingresso vietato ai vaccinati”: cartello no-vax in un negozio a Follonica

"Ingresso vietato ai vaccinati": la scritta è apparsa in un negozio a Follonica, in provincia di Grosseto. La proprietaria è una no vax

“Ingresso vietato ai vaccinati”: cartello no-vax in un negozio di ottica a Follonica. La proprietaria è una convinta no vax e fa parte anche di uno dei gruppi contrari al vaccino.

“Ingresso vietato ai vaccinati”: il cartello no vax

A Follonica, in provincia di Grosseto in Toscana, è parsa la scritta: “Vietato l’ingresso alle persone che si sono vaccinate negli ultimi quindici giorni”. Queste parole si trovano su un cartello affisso fuori dalla vetrina di un negozio a Follonica, l’Ottica Valentina, a due passi dalla centralissima via Roma.

Un cartello chiaramente no vax che ha fatto scalpore in paese ma anche sui social.

La proprietaria è una no vax

La proprietaria è una convinta no-vax e fa parte di “Equivaliamo Italia”, un gruppo che gestisce canali Youtube e Telegram contro i vaccini.

Durante una delle tante dirette dalla pagina no vax, la proprietaria dell’ottica ha parlato e spiegato il cartello affisso nel suo negozio: “L’ho messo – ha detto durante la diretta – perché sono più pericolosi i vaccinati dei non vaccinati che fanno il tampone”.

Una battaglia, la sua, che va avanti da molto tempo: lo scorso aprile fu fra le organizzatrici di una manifestazione della rete di cittadini aderente a World wide demonstration, per il “ritorno alla libertà e al rispetto dei diritti umani”. Nella diretta ha anche rinnegato il suo essere cittadina Italiana. “Noi sappiamo chi siamo, dobbiamo ricusare i documenti che ci codificano come dei numeri, come la carta d’identità. Sono documenti che non mi appartengono più.

Non ho bisogno che un Comune mi dica se io sono o non sono. L’unico documento valido e reale è il codice fiscale”