Live

Elezioni Comunali, Ono San Pietro ha il suo primo cittadino

Per le elezioni Comunali a Ono San Pietro, piccolo comune nel Bresciano, si festeggia già il l sindaco. Raggiunto il quorum necessario.

Elezioni Comunali: Ono San Pietro, piccolo comune nel Bresciano, ha eletto il suo primo sindaco. Era il candidato a sindaco dell’unica lista che si è presentata. Dopo che è stato superato il quorum del 40% degli aventi diritto al voto, Ono San Pietro può festeggiare il suo primo cittadino.

Elezioni Comunali, a Ono San Pietro c’è il primo sindaco

Per l’elezioni Comunali a Ono San Pietro, piccolo comune nel Bresciano, Fiorenzo Formentelli era l’unico candidato la lista “Idee per il futuro”. Il quorum necessario è stato raggiunto ancora prima delle ore 19 (quando si è attestato a 44,36%) per chiudere poi la giornata, alle 23, a quota 50,48%. A causa dell’emergenza sanitaria, il quorum è stato abbassato in deroga dal 50 al 40% degli aventi diritto.

Così Ono San Pietro ha il suo primo cittadino. Si può già festeggiare nonostante i seggi siano ancora aperti. Intanto, si registra un momento importante per il piccolo comune di Ono San Pietro.

A Ono San Pietro il 1993 è stato l’anno di introduzione dell’elezione diretta del sindaco con la Legge n.81 del 25 marzo 1993. Sindaci eletti e liste politiche di appartenenza. L’ultima volta, il 5 giugno 2016 si sono tenute le elezioni comunali 2016. È stato riconfermato per il secondo mandato il sindaco Elena Broggi (53 anni) con la lista civica Ono 3.0.

Elezioni Comunali, si continua a votare

Nonostante a Ono San Pietro si può già iniziare a festeggiare per l’elezione del sindaco, si continua a votare nel Bresciano così come nel resto d’Italia.

Nel primo giorno di voto l’affluenza è in netto calo, e in tutta Italia: alle 23 di domenica si sono presentati alle urne il 41,65% degli aventi diritto, quando nella precedente tornata elettorale alla stessa ora si era già raggiunto il 61,49%.

Si registra di conseguenza un calo anche in Lombardia, dove l’affluenza alle 23 si ferma al 40,51% rispetto al 58,76% delle precedenti, e in provincia di Brescia, dove si è raggiunto il 50,42% ma nella precedente tornata era 71,81%.