Carolina Marconi e il tumore al seno: come sta oggi? Il racconto della malattia

Carolina Marconi contro il tumore al seno: come sta oggi? Il racconto della showgirl, dalla diagnosi alla battaglia con la malattia.

La lotta di Carolina Marconi contro il tumore al seno: come sta oggi? La showgirl venezuelana, ex concorrente del Grande Fratello, combatte contro la malattia da oltre un anno: “Mi hanno tolto entrambi i seni e me li hanno ricostruiti”.

La lotta di Carolina Marconi contro il tumore al seno, il racconto della malattia

L’attrice e conduttrice venezuelana Carolina Marconi ha affrontato un anno pieno di insidie e difficoltà a causa di un grave tumore al seno, diagnosticatole il 24 marzo 2021.

In un’intervista a Silvia Toffanin negli studi di Verissimo, Marconi ha spiegato che tutto è cominciato dal suo desiderio di diventare madre: È stato come un fulmine che mi ha trafitto il cuore. Con il mio compagno avevamo deciso di avere un bambino ma non arrivava. Allora abbiamo deciso di farci aiutare con la fecondazione assistita. Ci vogliono ovviamente molti esami. Siamo arrivati a un punto in cui mancava solo la mammografia. Io non mi controllavo il seno da 4 anni, perché erano due anni che dovevo andare, poi è arrivato il covid e ho rimandato.

Il dottore mi ha detto che avevo un piccolo nodulo e una protesi rotta. Ma mi ha rassicurata dicendo che il nodulo era piccolissimo. Ho fatto la risonanza e l’esame istologico ed è venuto fuori che era un cancro maligno, ma molto aggressivo“.

È l’inizio di un lungo e difficile calvario, affrontato dalla showgirl con coraggio anche grazie al supporto del compagno, l’ex calciatore Alessandro Tulli“Quando me l’hanno detto sono scappata nel bar della clinica e ho iniziato a piangere” -ha continuato l’ex gieffina- “Non lo volevo accettare, ho detto al mio compagno di non avere tempo per il tumore, dovevo fare un figlio.

Ho avuto paura all’inizio, ora ho una grande carica. Non sapevo di avere una forza del genere“. 

Carolina Marconi non si è data per vinta e ha dato inizio ai trattamenti, raccontando sui social il suo intero percorso di cura. Mesi di lotta, chemioterapia, dolori e paure, che la conduttrice ha affrontato a testa alta. Mi hanno tolto entrambi i seni e me li hanno ricostruiti, oggi il mio seno è costellato di cicatrici – ha scritto Carolina sui social – “Sono i segni della battaglia che sto combattendo.

Il cancro non dipende da me, ma il modo in cui l’affronto sì””.

Come sta oggi Carolina Marconi?

Dopo mesi di trattamenti, Carolina Marconi ha finalmente concluso il ciclo di chemioterapia e ha cominciato a ricostruirsi una vita. Ho finito la chemioterapia e sono felice, sto bene… -ha annunciato sui social- Una settimana fa ho tolto la cannula della chemio ed è stata la conclusione di un incubo, ma anche di un percorso che ha avuto i suoi lati positivi, come il rafforzamento della nostra coppia…Inizio a sentire i capelli che ricrescono.

Ogni tanto prendo la spazzola e mi pettino, solo per ricordarmi come si faceva”.

Lo scorso febbraio, dopo l’ultimo ciclo, si sottopone alla TAC body con contrasto, per verificare la natura di una macchiolina nei polmoni. Fortunatamente, gli esami sono andati bene e Carolina ha potuto tirare un respiro di sollievo: “Ora finalmente potrò iniziare a vivere con più serenità. Anche se sono molto dispiaciuta per tutto quello che sta succedendo.

La vita è un dono e nessuno può decidere di togliertela tranne Dio. Vi voglio bene”. La showgirl ha raccontato la sua lunga battaglia in un libro, Sempre col sorriso, in libreria dallo scorso 25 gennaio.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by CarolinaMarconi (@marconicarolina)

Lo sfogo social: “Non posso adottare perché ho avuto un tumore”

Nonostante le buone notizie, il tumore continua ad avere influenza sulla vita di Carolina Marconi. Tutto era nato da un suo desiderio di maternità, prima negato dalla malattia e ora da altre circostanze. La showgirl si è sfogata sul suo profilo Instagram, spiegando infatti di non essere ritenuta idonea per adottare un bambino a causa del tumore: “Io e Ale avevamo pensato di adottare un bimbo visto le tante difficoltà. Ci stiamo facendo seguire da un avvocato purtroppo non sono idonea ad intraprendere un’adozione perché ho avuto un tumore anche se sono guarita. Più di 900 mila persone in Italia guariti di tumore non possono essere libere di guardare il futuro senza convivere con l’ombra della malattia e per questo è molto difficile adottare un bambino, ottenere un mutuo, farsi assumere. Una vera e propria discriminazione“.

Negli ultimi giorni la conduttrice è tornata sulla questione, esortando i suoi follower a firmare una petizione per il diritto all’oblio oncologico: “Sogno ancora un futuro ricco di felicità , una vita lunga e sana non vissuta all’ombra del cancro. NOI siamo guariti nn siamo il nostro tumore. Siamo arrivati a 49458 firme dobbiamo arrivare a 100 mila aiutateci a cambiare le cose”.