Live

Britney Spears contro il padre: “Non mi esibirò più finché sarò sotto tutela di mio padre”

La cantante americana ha lanciato un duro sfogo contro il padre. Finché non sarà libera dalla sua tutela legale non si esibirà in pubblico

Britney Spears ha annunciato su Instagram ai suoi fan che non si esibirà più sul palcoscenico fino a quando suo padre avrà il controllo sulla sua vita.

Un annuncio che vale come un appello. Dal 2008 il padre aveva ottenuto la tutela legale della figlia Britney dopo aver presentato una petizione al tribunale preoccupato per le condizioni di salute mentali della figlia.

Lo sfogo di Britney Spears su Instagram

Non mi esibirò su nessun palco con mio padre che controlla quello che posso indossare, dire, fare o pensare. L’ho fatto per 13 anni. Preferisco condividere video dal mio salotto che su un palco a Las Vegas”: con queste parole la popstar si è lasciata andare con un triste e duro sfogo condividendo pensieri e paure con i suoi fan su Instagram, ai quali ha confessato addirittura di aver “dovuto pregare” affinché le facessero inserire nei suoi spettacoli nuove canzoni. Britney però non perde la speranza di liberarsi da un rapporto difficile e frustrante con il padre.Ha ucciso i miei sogni. L’unica cosa che ho ora è la speranza, e la speranza è difficile da uccidere”, ha aggiunto. 

Il rapporto turbolento di Britney Spears con la sua famiglia

La frustrazione e la delusione di Britney Spears non si limita al padre ma anche alla sorella che canta le sue canzoni alle premiazioni: “Non mi piace che mia sorella si presenti a una premiazione e canti le mie canzoni”, ha aggiunto nel post di Instagram riferendosi a Jamie Lynn Spears, che finora è rimasta per lo più in silenzio sulla situazione di Britney.

Britney Spears libera

Britney Spears in tutta questa triste vicenda ha iniziato a ricevere buone notizie. Infatti, il giudice Brend Penny ha concesso alla cantante per la prima volta di nominare un suo legale e Britney ha scelto Mathew Rosengart, un ex procuratore che ha difeso i diritti di star come Sean Penn e Keanu Reeves e che ha preso il posto di Samuel Ingham III, il legale che nel 2008 ha assecondato più gli interessi del padre Jamie Spears.

La battaglia legale è ancora tutta da decidere ma Britney non è sola: i suoi fan hanno lanciato il movimento #FreeBritney così da essere quanto più vicini alla star e sperare che quanto prima possa tornare a cantare felice e libera.