Omicron 3, quali sono i sintomi?

Omicron 3: quali sono i sintomi più comuni di questa nuova variante, ancora poco presente in Italia? Ecco i più comuni

Le infezioni covid dati dalla nuova variante Omicron 3 non fanno stare tranquilli i ministri del governo di Mario Draghi (già alla prese con la crisi data dalla guerra tra Russia e Ucraina) e in questi ultimi giorni si è ritornati a parlare di Covid. Ma quali sono i sintomi di Omicron 3 che si hanno in caso di contagio?

Omicron 3, i sintomi

I sintomi della Omicron 3 non differiscono tanto dalla versione 2 di Omicron, ma è comunque bene stare molto ancora attenti e conoscere quelli che possono essere i malesseri generati dalla variante.

La variante Omicron 3 è ancora poco presente in Italia, ma quel che si sa è che può dare i seguenti disturbi:

  • mal di testa
  • raffreddore
  • naso che cola
  • stanchezza e male alle ossa
  • febbre
  • mal di gola
  • possibilità di temporanea perdita di gusto e olfatto

Il fatto che questi sono i sintomi che la maggior parte dei vaccinati, in caso di contagio, si trova a dover sostenere è segno, per il dottor Matteo Bassetti, che “i vaccini funzionano”. Questa nuova versione di Omicron 3 sembrerebbe essere un po’ più contagiosa rispetto ad Omicron 2.