Juve, Rabiot escluso a Monza: turno di riposo o indizio di cessione?

Juve-Monza, in Coppa Italia non ci sarà Rabiot, escluso dai convocati. È solo un turno di riposo o un sintomo di un addio imminente?

Juve-Monza, Rabiot escluso dai convocati: turno di riposo o preambolo di addio? Nonostante i tentativi di rinnovo da parte dei bianconeri, le parti sono sempre più distanti. Il francese si prepara a cambiare aria?

Niente Juve-Monza per Adrien Rabiot, escluso dai convocati: cosa c’è sotto?

Nello scontro in Coppa Italia tra Juventus e Monza non ci sarà Adrien Rabiot, escluso dalla lista dei convocati di Massimiliano Allegri. Un turno di riposo per il francese, quindi, che si va aggiungere alla lista dei lungodegenti eccellenti Bonucci, CuadradoPogba Vlahovic.

Non è necessariamente una scelta sorprendente, considerata l’attuale importanza di Rabiot nella scacchiera di Allegri. La priorità è il campionato e il centrocampista serve fresco come una rosa per le partite che contano. D’altro canto, le trattative della dirigenza bianconera per il rinnovo di contratto vanno a rilento e l’aria è sempre più pesante in quel di Torino. L’esclusione dai convocati col Monza potrebbe essere forse un indizio di un addio sempre più probabile.

Ad oggi un accordo tra le due parti sembra sempre più complicato. Secondo INFO GOAL ItaliaVeronique Rabiot, mamma-agente del calciatore, ha incontrato i dirigenti il 17 gennaio nella speranza di capire se effettivamente esistono i presupposti per un’intesa. La Juve offre 7 milioni più bonus, mentre l’agente non si smuove dai 10 milioni.

Cessione già a gennaio? I possibili sostituti

In caso di fumata nera definitiva, la Juventus potrebbe muoversi per cedere Rabiot già a gennaio per evitare di perderlo a zero a giugno. Sono tantissime le squadre interessate al giocatore, soprattutto tra i club di Premier League, con Chelsea, Tottenham e Arsenal che potrebbero essere disposti a bruciare la concorrenza facendo un’offerta nel mercato invernale. Persino il PSG pare sia interessato a riportare Adrien a Parigi.

L’addio anticipato di Rabiot lascerebbe un vuoto pesante nel centrocampo bianconero, che ben pochi giocatori sarebbero in grado di colmare. Il sogno resta Sergej Milinkovic-Savic, ma la bottega della Lazio è notoriamente costosissima. È improbabile che Lotito si lasci portar via il serbo a prezzo di saldo. In alternativa, la Juve deve augurarsi l’insperato ritorno di Paul Pogba, passato da gradito ritorno estivo ad irritante mistero a causa del suo lunghissimo infortunio.