Italia-Macedonia del Nord cosa succede in caso di pareggio

Italia-Macedonia del Nord cosa succede in caso di pareggio degli azzurri di Roberto Mancini. Cosa è previsto da regolamento.

Italia-Macedonia del Nord cosa succede in caso di pareggio: gli azzurri scendono in campo giovedì 24 marzo per giocarsi la prima sfida valida per la qualificazione ai Mondiali in Qatar.

Italia-Macedonia del Nord cosa succede in caso di pareggio

La partita dell’Italia contro la Macedonia è una gara unica, senza andata e ritorno, deve concludersi obbligatoriamente con un vincitore. Nessun replay, nessuna qualificazione in virtù dei punti ottenuti nella fase a gironi delle qualificazioni: se Italia e Macedonia del Nord dovessero pareggiare durante i 90 minuti regolamentari, si giocheranno i supplementari ed eventualmente i rigori.

Anche la finale che vedrà contro chi vincerà tra Italia e Macedonia del Nord e una tra Portogallo e Turchia, si concluderà eventualmente con supplementari e nel caso anche i rigori davanti ad un pareggio nei tempi regolamentari. Nell’eventualità dei supplementari, i due commissari tecnici potranno effettuare una sesta sostituzione.

Il percorso dell’Italia negli spareggi per i Mondiali in Qatar

Italia-Macedonia si giocherà giovedì 24 marzo 2022 allo Stadio ‘Renzo Barbera’ di Palermo.

Il calcio d’inizio è previsto per le ore 20.45.

In caso di prima vittoria, gli Azzurri di Roberto Mancini dovranno sfidare nella finale la squadra più forte del lotto che, in questo caso, si presume essere il Portogallo. Nell’eventuale finale, e anche questo non giova agli azzurri, l’Italia giocherà in trasferta (in Portogallo oppure in Turchia). I play off dei mondiali 2022 si preannunciano molto più complessi del previsto. La data della possibile finale è quella di martedì 29 marzo 2022, sempre alle ore 20.45.

LEGGI ANCHE: Italia-Macedonia del Nord: come vederla in tv