Hamsik, dirigente del Napoli: “Ho parlato con De Laurentis”. Sulle uscite di Koulibaly e Mertens: “Deludente per i tifosi”

Hamsik, dirigente del Napoli: l'ex centrocampista azzurro ha parlato del suo futuro ancora nel club campano.

Hamsik, dirigente del Napoli: l’ex centrocampista nei suoi piani futuri si vede ancora nel club azzurro. In una lunga intervista ha parlato di questa possibilità ma anche del mercato del Napoli che ha perso tre bandiere importanti: dopo Insigne, via sia Mertens sia Koulibaly.

Hamsik, dirigente del Napoli: “Ho parlato con De Laurentis”

Marek Hamsik è stato uno dei giocatori più importanti e rappresentativi del Napoli di De Laurentis. In una lunga intervista nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete”, ha parlato del suo futuro nel club azzurro anche se in altre vesti“Io dirigente al Napoli? Ci siamo sentiti io e il presidente, non è stata una cosa inventata.

Può essere qualcosa che faremo insieme a Napoli quando smetterò di giocare. È stato recente il contatto con De Laurentiis. Quando sono venuto questa estate mancavo da anni e in quei 3 giorni non ho capito niente, non è cambiato l’amore verso di me. Tornare a Napoli dopo il ritiro è il mio desiderio”.

Sulle uscite di Koulibaly e Mertens: “Deludente per i tifosi”

Inoltre, nell’intervista l’ex centrocampista azzurro ha parlato anche della decisione di lasciare il club da parte di Koulibaly e Mertens: “Sto leggendo delle cose e mi dispiacerebbe tanto se andassero via anche Mertens e Koulibaly.

Perdere tre bandiere tutte insieme sarebbe molto deludente per i tifosi. Non dipenderà da chi verrà, ma la città deve avere dei simboli, perderne tre in un solo anno sarebbe bruttissimo. I tifosi vogliono sempre avere dei gioielli e dei simboli nella propria squadra, vedremo come andrà a finire. Spero che il Napoli continui a fare grandi cose come sta facendo da anni”. 

Infine, una battuta sul difensore coreano del Fenerbahce Kim, dato come uno dei possibili sostituti di Koulibaly: “Sarà difficile sostituire uno come Koulibaly, è uno dei più forti difensori al mondo.

Kim ha fatto una buona stagione, è forte fisicamente e ha un buon piede”.

 

LEGGI ANCHE: Acerbi al Napoli: è lui il dopo Koulibaly insieme ad Ostigard.