Live

Chi è Benedetta Pilato, la campionessa di rana che puntava alla medaglia olimpica

Chi è Benedetta Pilato, la giovanissima campionessa di rana? Tarantina, 16 anni, promessa testimone della Pellegrini.

Benedetta Pilato è la sedicenne tarantina enfant prodige del nuoto italiano, che adesso punta al podio delle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Benedetta Pilato fuori dalla finale dei 100 rana

Purtroppo nulla da fare per Benedetta Pilato, che non è riuscita a sbarcare alla finale dei 100 rana. Forse la troppa pressione verso la giovanissima nuotatrice, riposta in lei anche dai media, non ha giovato alla ranista a cui è stata inflitta una squalifica nella batteria dei 100 rana che le ha sbarrato la strada verso la finale. Pilato inoltre, squalifica a parte, ha fatto una gara senza ritmo, senza energia fin dalla partenza che non le ha permesso di continuare a coltivare il sogno olimpico.

Benedetta Pilato, primatista mondiale dei 50 rana

È specializzata nella rana, e primatista mondiale sui 50 metri, con un record battuto a 29.30 secondi. Ma cosa si sa sul suo conto? Infanzia da agonista e passione per lo smalto fluo.

Alle Olimpiadi a 16 anni: chi è Benedetta Pilato

Proprio così, Benedetta Pilato è nata nel 2005 a Taranto, ma la sua carriera da nuotatrice, seppur ancora tutta da farsi, è già costellata di successi. 5 medaglie d’oro, 3 d’argento e 2 di bronzo per la campionessa italiana più giovane a debuttare in un campionato mondiale.

Benedetta ha infatti battuto il record di Federica Pellegrini, arrivando alla competizione internazionale a soli 14 anni. Ma non è tutto. Nel 2019 a Glasgow vince la sua prima gara a livello assoluto: medaglia d’oro nei 50 metri rana, battendo l’allora record italiano e mondiale giovanile.

Benedetta Pilato e il primato italiano sui 100 rana

La qualificazione per Tokyo 2020, Benedetta la deve invece a una gara svoltasi a Riccione proprio lo scorso dicembre. È qui che ha stabilito un nuovo primato italiano sui 100 rana, che le è valso il pass per i giochi olimpici a cui andrà con tutta la squadra della Nazionale.

Ci sarà anche Federica Pellegrini, a gareggiare, quest’anno, probabilmente per la sua ultima olimpiade. Così c’è chi parla di passaggio di testimone, e le aspettative si alzano sulla giovanissima azzurra. Lei però non pare badare tanto alle voci di passaggio. Dalle qualificazioni, infatti, non ha perso la concentrazione, stabilendo ai campionati europei di Budapest un nuovo record del mondo sui 50 rana.

La passione dell’azzurra per la nail art

In molti si domandano già, al di là della prestazione in vasca olimpionica, qualcos’altro sul conto dell’astro nascente del nuoto italiano. Che manicure esibirà durante i giochi 2021 Benedetta Pilato? Già, perché questa è un’altra passione dell’atleta: ama tingersi le unghie con smalti e disegni sempre nuovi. Le fotografie in acqua ne sono prova. Tra una bracciata e l’altra eccola affiorare con cuoricini, fiorellini, smile e quadretti sulle unghie. O ancora: immortalate le mani rosa shocking mentre l’azzurra si sistema i ricci nella cuffia.

L’attesa, comunque, non durerà molto, perché proprio il 23 luglio avranno ufficialmente inizio i Giochi di Tokyo 2020 con la tanto attesa cerimonia di apertura delle Olimpiadi. E anche se la manifestazione si terrà alla fine a porte chiuse, le gare potranno essere come sempre seguite in tv. Una buona notizia per gli oltre 70mila followers di Benedetta Pilato, che appena dieci giorni fa ha pubblicato su Instagram una foto che la ritrae in maglietta della Nazionale, e con la didascalia: Road to Tokyo”.