Live

Antonio Conte al Tottenham: stipendio stellare da 18 milioni di euro. VIDEO

Antonio Conte e il Tottenham: arriva l'annuncio con un video presentazione sui social pubblicato dalla società londinese

Antonio Conte e il Tottenham: accordo raggiunto con Patici dopo aver ufficializzato l’esonero dell’allenatore portoghese Nuno Espirito Santo. Uno stipendio da capogiro: 18 milioni di euro.

Conte al Tottenham: arriva l’ufficialità con un video pubblicato dalla società

Conte al Tottenham: è ufficiale. Presentazione social in gran stile. La società del Tottenham ha pensato bene di dare il buongiorno ai suoi tifosi sui social con un video di presentazione con protagonista assoluto mister Conte. Pochi secondi ma un primo piano sullo sguardo dell’allenatore italiano che lancia il messaggio di sfida in Premier League. Antonio Conte ha accettato la sfida così come il contratto milionario.

Conte al Tottenham con uno stipendio da 18 milioni di euro

Manca solo l’annuncio di Antonio Conte sulla panchina degli Spurs. L’accordo è stato trovato. Le cifre sono alte, da Premier League. Lo stipendio complessivo dovrebbe essere da 15 milioni di sterline al lordo (quasi 18 milioni di euro, circa 900.000 euro al mese).

Il contratto valido fino al 30 giugno del 2023, con opzione per la stagione successiva. Ovviamente nelle strette di mano ci saranno state anche le garanzie per il prossimo mercato di gennaio per cercare di regalare gli uomini giusti all’allenatore che sa come si vince in Inghilterra. Conte sarebbe già a Londra per porre la firma su un contratto importante per una sfida altrettanto entusiasmante. Poi avrà dalla sua parte Paratici che lo conosce molto bene.

Antonio Conte al Tottenham: un corteggiamento che arriva dall’estate

Sky ad inizio anno calcistico ha ingaggiato Antonio Conte come opinionista Champions League.In queste ora si fa con forza il nome dell’allenatore italiano per la panchina della squadra inglese del Tottenham.

Secondo l’indiscrezione, lanciata da Gianluca Di Marzio, fopo gli approcci avuti la scorsa estate, le parti sono tornate a parlare e l’accordo sembra vicino. Restano da definire gli ultimi dettagli (il contratto potrebbe essere della durata di un anno e mezzo), condizione necessaria per la partenza di Antonio Conte verso Londra che potrebbe avvenire nelle prossime ore.

Conte, accordo raggiunto con Paratici dopo l’esonero di Espirito Santo

La virata su Antonio Conte è stata lanciata dopo la sconfitta per 3-0 contro il Manchester United, quinto ko (il secondo consecutivo) nelle ultime sette partite disputate dagli Spurs, attualmente all’ottavo posto in Premier League.

Paratici conosce bene Conte avendolo avuto alla Juventus. Lo stesso dirigente del Tottenham ha voluto salutare l’ormai ex allenatore portoghese: “So quanto Nuno e il suo staff tecnico volessero avere successo e mi dispiace che abbiamo dovuto prendere questa decisione. Nuno è un vero gentiluomo e sarà sempre il benvenuto qui. Vorremmo ringraziare lui e il suo staff tecnico e augurargli ogni bene per il futuro”.

Si sono fatti altri nomi oltre a quello di Conte, come Gattuso e Fonseca che però non sono graditi alla piazza. Conte ritornerebbe ad allenare in Inghilterra dopo aver vinto sulla panchina del Chelsea prima di essere esonerato a favore di Sarri.