Umberto Bossi è fuori dal Parlamento: il Senatur leghista non è stato eletto alla Camera

Umberto Bossi è fuori dal Parlamento: dopo tanti anni il Senatur della Lega non è riuscito ad essere eletto alla Camera.

Umberto Bossi è fuori dal Parlamento: a sorpresa dopo tante legislature, il Senatur, come è chiamato, rimane fuori dai giochi politici nei prossimi anni del nuovo corso proprio del centrodestra. Insieme a lui ci sono tanti altri nomi importanti rimasti fuori.

Umberto Bossi è fuori dal Parlamento

Alle elezioni politiche 2022, oltre al risultato del centrodestra, spiccano sicuramente diversi nomi che non sono stati più rieletti all’interno del parlamento italiano.

Tra i nomi forti della Lega che rimangano fuori dal Parlamento c’è il nome pesante di Umberto Bossi.

Quindi, tanti nomi importanti sono rimasti fuori come Teresa Bellanova, capolista per il Terzo Polo nel collegio plurinominale per il Senato in Puglia. Come lei, sono rimaste all’asciutto anche Luigi de Magistris, ex sindaco di Napoli e leader di Unione Popolare ma anche il leader di Italexit Gianluigi Paragone. Niente da fare neanche per Luigi Di Maio e Lucia Azzolina di Impegno civico, così come per l’epidemiologo Pierluigi Lopalco candidato in Salento.

Il Senatur leghista non è stato eletto alla Camera

Dopo nove legislature consecutive, a partire dal 1987, Bossi lascerebbe quindi il Parlamento.  Nel primo collegio plurinominale della Circoscrizione Lombardia 2, dove il Senatur era candidato come capolista ma non è riuscito ad essere eletto. Secondo quanto porta il sito del Ministero Eligendo, il nome del Senatur leghista non risulta tra quelli eletti alla Camera. Quindi dopo 35 anni, Bossi rimane a casa a sorpresa.

 

LEGGI ANCHE: Collegi uninominali Camera, tutti i 147 deputati eletti