Live

Chi è Carlo Marino, sindaco di Caserta (csx) riconfermato per un secondo mandato

Chi è Carlo Marino, il candidato del centrosinistra che andrà al ballottaggio al secondo turno dell'elezioni di Caserta 2021

Chi è Carlo Marino? E’ il neo eletto sindaco di Caserta, candidato del centrosinistra, che ha affrontato al ballottaggio lo sfidante Gianpiero Zinzi. Non solo: Marino è anche l’ex sindaco uscente, quindi riconfermato.

Chi è Carlo Marino, sindaco uscente riconfermato

Carlo Marino è nato a Caserta nel 1968. Sposato con Mirella ha 4 figlie e vive nel quartiere Puccianiello, a cui tutta la mia famiglia. Ha studiato al liceo «Diaz» e si è laureato in Giurisprudenza a Napoli alla «Federico II».
Nel 1994 ha conseguito l’abilitazione alla professione forense ed è un avvocato cassazionista. Inoltre, è anche giornalista pubblicista.
Nell’attività professionale ha svolto un’intensa attività nel campo del diritto amministrativo, degli appalti pubblici e del Real Estate (proprietà immobiliare), fornendo assistenza e consulenza ad enti, istituzioni pubbliche e imprese private, svolgendo il ruolo di arbitro in molteplici contenziosi di livello nazionale.

Ha ottenuto il titolo di project manager della Pubblica Amministrazione dopo un Master effettuato presso l’università Parthenope di Napoli. Il suo studio è diventato negli anni un punto di riferimento in campo nazionale in materia di responsabilità professionale medica, sia nel campo della malpractice, che nella difesa delle strutture sanitarie e nei piani anticorruzione Legge 231/2001.

La vita politica di Carlo Marino

Carlo Marino si è sempre impegnato nell’associazionismo cattolico e ancora oggi sono volontario in parrocchia.
Poco più che trentenne è stato assessore ai Lavori pubblici a Caserta, avviando un ampio programma di opere pubbliche.

Per il Comune di Caserta, dal 2001 al 2005, è stato coordinatore del Prusst (Piano di Recupero e Sviluppo Sostenibile del Territorio) della conurbazione casertana, che coinvolgeva 22 Comuni della provincia e ha conquistato il primo posto del bando del Ministero delle Infrastrutture.

Marino è stato tra i 40 Costituenti del Partito Democratico in provincia di Caserta, componente della direzione regionale del partito Democratico e ha ricoperto il ruolo di Presidente Provinciale della Commissione di Garanzia sempre con il PD.

Nel corso delle amministrative del giugno 2016 è stato eletto nuovo sindaco di Caserta. Da novembre 2019 è Presidente dell’Anci Campania, eletto all’unanimità da tutti i sindaci della regione.

Poi ecco la candidatura a sindaco alle elezioni di Caserta nel 2021. Queste le sue parole in campagna elettorale: “L’obiettivo più importante che perseguiremo nei prossimi cinque anni  – assicura Marino che ha scelto per la campagna elettorale lo slogan “Segui la strada maestra”  – sarà quello di avere più coraggio nel portare avanti il protagonismo della città di Caserta nello scenario regionale e nazionale. Coraggio sia sul grande progetto che deve essere sviluppato attorno alla filiera dei beni culturali e monumentali, penso al masterplan della Reggia, ma anche coraggio nel mettere al centro dell’azione amministrativa le politiche infrastrutturali che servono alla città, come l’ultimazione del Policlinico, oltre ad una nuova concezione del verde cittadino”.

Elezioni Comunali Caserta 2021: i risultati al primo turno e il ballottaggio

Erano sette gli aspiranti sindaco alle amministrative di Caserta 2021. Tra le candidature spiccava il nome del primo cittadino in uscita, Carlo Marino, che intendeva ottenere un secondo mandato. Marino correa con il centrosinistra e contava sull’appoggio di ben 7 liste. Suo diretto avversario Gianpiero Zinzi, candidato con il centrodestra, essendo inoltre capogruppo della Lega in consiglio regionale. C’erano poi Romolo Vignola, che correva con liste civiche, e Pio Del Gaudio, ex sindaco di Caserta dal 2011 al 2015, che andava da solo. Grande assente alle elezioni 2021 il M5S che ha deciso di non presentare alcuna lista. In corda per la carica di sindaco, inoltre, c’erano Raffaele Giovine, Ciro Guerriero ed Errico Ronzo.