Alessandria al voto, il sondaggio premia la smart city di Fteita

La rilevazione di GPF ad Alessandria fa presagire una rielezione del sindaco grazie al lavoro della giunta e alla creazione della smart city

A poche settimane dall’election day del 12 giungo, ad Alessandria la vittoria del centrodestra sembra sicura. Un sondaggio condotto da GPF Inspiring Research fa presagire una rielezione del sindaco uscente, il leghista Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Nel complesso, gli alessandrini si dicono soddisfatti dei cinque anni di governo del centrodestra, in particolar modo per la creazione della smart city, fortemente voluta dall’assessore Cherima Fteita.

Il sondaggio

Nel mese di maggio, GPF ha intervistato un campione di 600 cittadini di Alessandria sulla qualità della vita, gli aspetti futuri e desiderata della città, un giudizio sulla Giunta e i principali esponenti politici e, infine, sulle intenzioni di voto per le elezioni amministrative di giugno.

Dalle rilevazioni emerge come la giunta di Cuttica ottenga la sufficienza. I cittadini danno all’amministrazione un 6 pieno, per aver contributo a rendere Alessandria “una città vivibile”. Il 76% ritiene di vivere come o meglio dei cinque anni fa, mentre solo un quarto dei votanti percepisce un peggioramento rispetto al 2017.

Al giudizio positivo ha contribuito in particolar modo il rilancio economico (il primo indicatore positivo per circa il 30% degli intervistati) e le politiche a favore dei giovani (per il 15%); mentre i cittadini denunciano un peggioramento della sicurezze e delle infrastrutture.

L’aver puntato sull’innovazione e la creazione della smart city è uno dei punti premianti delle attività della Giunta, seguita dalla capacità di ripulire i conti del bilancio e dal rilancio del Teatro, mentre in aggiunta alla già citata sicurezza, sono piaciute meno la gestione dei servizi scolastici e delle strade.

Giudizio sui politici

Cuttica di Revigliasca è senz’altro in vantaggio sui concorrenti diretti. E’ il candidato più noto (è conosciuto dal 82% degli intervistati, contro il 57% di Barosini) ed il più gradito (con un voto di 6,35 rispetto al 6,15 di Abonante) tra gli sfidanti per la carica di Sindaco.

Tra i politici del Centro Destra ottiene un eccellente risultato Cherima Fteita. L’Assessore alla Digitalizzazione, alla Smart City e alle Politiche Giovanili cresce significativamente rispetto alla rilevazione di 6 mesi fa, guadagnando oltre sei punti di popolarità, ora attestata al 29% dai cittadini (è al secondo posto in termini di notorietà dietro solo a Davide Buzzi Langhi al 30,5%).

Cherima Fteita è anche la più gradita tra i non candidati sindaco (6,02 vs 5,7 della Straneo) e vanta un ottimo profilo di percezione.

Le vengono riconosciute la capacità di creare un buon rapporto con i cittadini di Alessandria e la concretezza.

Le previsioni

Molto lontani sia termini di notorietà che di giudizio e percezione i politici del Centro Sinistra. Il Partito democratico ha scelto il consigliere comunale Giorgio Abonante per guidare la coalizione con il Movimento 5 stelle. L’asse giallorosso non è piaciuto ad Azione, con i calendiani che così sosterranno la candidatura di Giovanni Barosini.

A poche settimane dal voto il vantaggio del Centro Destra di Cuttica è netto, con la partita che potrebbe chiudersi già al primo turno (i sondaggi stimano un 46,1% a 39,5%). Il “partito” più alto ad Alessandria resta peraltro quello degli indecisi (stimati al 35,5%).

IL SONDAGGIO GPF SU ALESSANDRIA