Tom Holland, addio ai profili social: “Sono un pericolo per la salute mentale”

Tom Holland si prende una pausa dai suoi profili social: "Troppo soffocanti, mettono in pericolo la mia salute mentale".

Tom Holland chiude i suoi profili social: “Troppo soffocanti, sono un pericolo per la mia salute mentale”. L’attore britannico ha salutato i suoi 68 milioni di follower con un videomessaggio in cui spiega le sue ragioni: “Perdo il controllo quando leggo cose che mi riguardano”.

Tom Holland dice addio ai suoi profili social: “Troppo soffocanti, perdo il controllo”

Dopo diverse settimane di assenza dal web, Tom Holland ha annunciato di essersi preso una pausa dai social media.

L’attore britannico, volto di Spider-Man nell’MCU, ha pubblicato un videomessaggio sul suo profilo Instagram, dove ha spiegato la sua intenzione di staccarsi per un po’ dai social network. “Ciao e arrivederci.” –saluta l’attore- “Ho preso una pausa dai social media per la mia salute mentale. Trovo che Twitter e Instagram siano troppo stimolanti e soffocanti. Mi faccio coinvolgere troppo e perdo il controllo quando leggo cose che mi riguardano online.

Di fatto hanno solo effetti negativi sul mio stato mentale, per questo ho deciso di fare un passo indietro e cancellare l’applicazione“. 

Holland si aggiunge quindi al folto gruppo di celebrità che hanno deciso di concedersi un periodo di digital detox, come ad esempio Justin BieberTaylor Swift e tanti altri. Si tratta di una pratica diffusa anche tra i famosi italiani: la stessa Chiara Ferragni, nel 2018, si allontanò momentaneamente dai social per qualche giorno per ricaricare le batterie. L’attore inglese conta ben 68 milioni di follower su Instagram e ha raggiunto quota 7.4 milioni sul suo profilo Twitter.

Holland per Stem4: “Combattiamo lo stigma contro la salute mentale”

Tom Holland ha poi colto l’occasione per parlare al suo pubblico di Stem4, un ente benefico britannico dedicato al supporto per la salute mentale tra i più giovani. Stem4 è una delle tante associazioni di beneficenza sostenute dalla fondazione dell’attore, The Brothers Trust, fondata dai suoi genitori nel 2017. C’è un grande stigma attorno alla salute mentale.”– spiega Holland- “Chiedere aiuto non è qualcosa di cui dovremmo vergognarci, ma so che è più facile a dirsi che a farsi”. L’attore invita chiunque voglia sostenere Stem4 a condividere il video il più possibile: “C’è un link nella mia biografia a The Brothers Trust Shop, dove puoi acquistare una maglietta e aiutarci a continuare ad aiutare questi incredibili enti di beneficenza a prosperare.

Vi voglio bene e parliamo di salute mentale“.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Tom Holland (@tomholland2013)