Test di Medicina 2022, dai punteggi anonimi la metà non li passa: dove vederli online e come funzionano

Test di Medicina 2022: sono online e si possono consultare i risultati anonimi. Con l'etichetta è possibile risalire al proprio punteggio.

Test di Medicina 2022: nella giornata del 14 settembre sono usciti i risultati anonimi che potranno essere controllati secondo l’etichetta assegnata il giorno dei test. Dai primi dati sembra che la metà non sia riuscito a raggiungere il punteggio minimo di 20.

Test di Medicina 2022,  punteggi anonimi: dove vederli online e come funzionano

Gli studenti che hanno partecipato ai test di Medicina 2022 da oggi possono controllare i punteggi anonimi secondo il codice etichetta.

Per controllare i risultati è sufficiente entrare nella propria area riservata su Universitaly e cercare il proprio codice etichetta. Se non si ricorda il codice dell’etiche, sarà necessario attendere il 23 settembre quando i risultati saranno ufficiali con nominativi.

Per conquistare un posto molto dipende sia dall’ateneo prescelto che dalla difficoltà del test: secondo Studenti.it, il punteggio che serve per piazzarsi nell’ultima posizione utile al primo tentativo dipende dall’andamento generale.

La metà non passa i test

Secondo i punteggi anonimi, sono risultati idonei 28.793 partecipanti contro i 38.715 dello scorso anno. Gli iscritti quest’anno erano 65.378 (hanno partecipato 56.775) contro i 63.972 dello scorso anno (quando parteciparono effettivamente 55.117). Dunque, quest’anno la metà degli studenti non ha raggiunto nemmeno il punteggio minimo pari a 20. Quest’anno i posti disponibili per la facoltà sono 15.876 in tutto, 700 in più rispetto all’anno scorso.

Di questi, 14.740 sono per i candidati dei paesi UE e non residenti in Italia, mentre 1.136 sono per i candidati dei paesi non UE residenti all’estero. Solo un candidato su quattro, dunque, passerà la prova.

Per la graduatoria unica nazionale nominativa bisognerà invece aspettare il 29 settembre. All’interno della graduatoria ci sono tre diverse posizioni: posti assegnati, posti prenotati e posti in attesa. Gli assegnati fanno riferimento a chi accede nell’ateneo che ha indicato come prima scelta al momento dell’iscrizione al test.

I prenotati sono invece i candidati che sono entrati in una delle facoltà indicate tra le preferenze.

Gli studenti in attesa sono invece quelli che, pur non avendo ottenuto nessun posto disponibile nelle università prescelte, hanno raggiunto un punteggio che potrebbe permettergli di essere ammesso in caso di scorrimento della graduatoria. Chi viene accettato oppure risulta prenotato ha tempo quattro giorni per immatricolarsi, altrimenti perde il proprio posto in graduatoria.

Il primo scorrimento è previsto per il prossimo 7 ottobre.