Chi era Piero Sonaglia e perché Maria De Filippi gli ha dedicato un tributo ad Amici

Chi era Piero Sonaglia: assistente televisivo per oltre 20 anni nei programmi televisivi della Mediaset con Maria De Filippi.

Chi era Piero Sonaglia: assistente televisivo con una carriera quasi per intera passata nei programmi della Mediaset, in particolari quelli di Maria De Filippi.

Chi era Piero Sonaglia

Piero Sonaglia era un assistente televisivo in diversi programmi della Mediaset. Per ben 21 anni è stato assistente televisivo nello show La Corrida per poi approdare nella Fascino (il cui 50% è di proprietà di Maria De Filippi). Con la moglie di Maurizio Costanzo inizia uno stretto rapporto professionale e di amicizia e la affiancherà in diversi suoi programmi, quali Amici, Uomini e Donne e Tu si que vales.

Venerdì 1° aprile si era recato al campo di calcetto per giocare una partita con il figlio di 25 anni. Terminato l’incontro si stava dirigendo verso gli spogliatoi quando ad un certo punto su è accasciato a terra sentendosi male. Inutili i soccorsi, probabilmente un infarto ha stroncato per sempre la sua vita.

Perché Maria De Filippi gli ha dedicato un tributo ad Amici

Nella puntata del serale di Amici di sabato 9 aprile, il primo pensiero è proprio per Piero Sonaglia.

Un lungo applauso ha salutato lo storico volto del programma, Maria De Filippi in particolare ha voluto che venisse inquadrato un cartellone a lui dedicato.  Secondo quanto riporta il profilo Twitter Amici News Maria avrebbe anche pronunciato la frase che diceva sempre Sonaglia, “Facciamola precisa”, e a fine registrazione avrebbe mandato un bacio al suo collega e amico.

Dopo la sua morte, arriva un messaggio sui social della conduttrice Mediaset: “Fa davvero malissimo – ha scritto Maria De Filippi sui social -.

La tua voce, il tuo volto, il tuo sguardo attento, il tuo modo di esserci, la capacità di ascoltare. Sempre teso a cercare di fare la cosa giusta. Ho iniziato con te. Ho vissuto il mio lavoro sempre con te, con il tuo sorriso e le tue spalle forti, pronto a portare la tua squadra e me per prima, sempre sani e salvi in porto. Nel modo giusto, per tutti.

E ogni volta che sarò in studio non smetterò di cercare il tuo sguardo nella certezza che ti troverò, che mi capirai in un secondo come sempre, nella certezza che alzerai il pollice per dirmi che va tutto bene. Ti ho voluto bene, ti voglio bene e te ne vorrò sempre”.

LEGGI ANCHE: Amici 21 Serale: quando inizia, anticipazioni, giudici, squadre, concorrenti