Regina Elisabetta, erede: chi e quando sarà proclamato il suo successore?

Regina Elisabetta, erede: il suo primogenito metterà la corona e salirà sul trono d'Inghilterra dopo aver onorato la madre.

Regina Elisabetta, erede: in base alla linea di successione è il primogenito della Regina a salire sul trono dopo la sua morte. Dunque, il principe Carlo indosserà la corona e salirà sul trono d’Inghilterra dopo aver messo in pratica i protocolli previsti dal London Bridge.

Regina Elisabetta, erede: chi e quando sarà proclamato il suo successore

La Regina Elisabetta hh avuto quattro figli e dodici nipoti. La legge del 1701, Act of Settlement, quella del 2013 Succession to the Crown Act e la Common Law dettano che una persona è sempre seguita nella successione dal discendente più diretto.

Dunque, il suo successore è il primogenito Carlo.

Clarence House, residenza ufficiale di Carlo, ha confermato che il nuovo re assumerà il nome di Carlo III. Il nuovo monarca sarà ufficialmente proclamato re nella giornata di oggi: accadrà al St James’s Palace di Londra, davanti a un corpo cerimoniale noto come Accession Council, un organo composto da membri del Privy Council (un gruppo di parlamentari di alto livello, passati e presenti, alti funzionari pubblici, del Commonwealth e il Lord Mayor di Londra).

Tuttavia, prima dell’incoronazione ufficiale vi saranno almeno 3 mesi di lutto nazionale.

Chi è Re Carlo III d’Inghilterra

Carlo di Inghilterra nasce a Londra nel 1948 ed è il figlio primogenito della regina Elisabetta II e del duca Filippo di Edimburgo. Investito della successione sin da quando aveva tre anni, è stato il più longevo erede al trono di Gran Bretagna.

 

LO SPECIALE SULLA REGINA ELISABETTA II

Chi è Carlo d’Inghilterra, figlio della Regina Elisabetta e nuovo re

Regina Elisabetta, chi era la sorella Margaret: figli, marito, malattia

Regina Elisabetta: perchè non doveva essere lei la Regina?

Regina Elisabetta: chi sono i pronipoti?

Regina Elisabetta, chi sono i nipoti?

Funerali regina Elisabetta: quando? Cos’è e cosa prevede il “London Bridge”