Leonardo Tano, chi è il figlio di Rocco Siffredi campione di corsa a ostacoli

Chi è Leonardo Tano, figlio di Rocco Siffredi e talento in ascesa nell'atletica leggera: "Ha tutta la mia tenacia, usa molto la testa".

Chi è Leonardo Tano, figlio di Rocco Siffredi e campione di corsa a ostacoli indoor. Studente di ingegneria e fotomodello, si è fatto notare vincendo i 60 metri a ostacoli al Meeting di Ancona, con un primato personale di 7’’87 secondi.

Chi è Leonardo Tano, vita privata e carriera del figlio di Rocco Siffredi

Nato a Budapest, in Ungheria, nel 1999, Leonardo Tano ha 23 anni ed è il figlio minore dell’attore hard Rocco Siffredi e di sua moglie Rózsa Tassi. Porta il vero cognome di suo padre, all’anagrafe Rocco Antonio Tano, e ha fatto recentemente parlare di se grazie al suo grande talento nell’atletica. Tano è infatti una promessa dello sport italiano, come ha dimostrato trionfando nei 60 metri a ostacoli indoor al Meeting di Ancona. Una grande soddisfazione per il giovane atleta, tesserato con l’Atletica Meneghina con licenza ungherese, che ha anche stabilito un primato personale di 7’’87 secondi, la migliore prestazione italiana nell’anno. Si tratta di un record ancora lontano dai 7’’51 secondi stabiliti da Paolo De Molin ma che fa ben sperare per il suo futuro nella disciplina. Nel 2015 ha fatto parte della nazionale ungherese al Festival Olimpico della Gioventù Europea. Ha inoltre un record di 2.02 nel salto in alto, 7’’23 secondi sui 60 piani e 11’’66 sui 100 all’aperto.

Oltre all’atletica: dall’ingegneria alla carriera da fotomodello

Nella vita di Leonardo Tano non c’è solo lo sport. Il giovane atleta ha infatti conseguito una laurea in ingegneria meccanica a Budapest e sta al momento frequentando un Master al Politecnico di Milano. Porta inoltre avanti una carriera da fotomodello per diversi brand di biancheria intima. Le foto dei suoi servizi fotografici sono spesso pubblicate sul suo profilo Instagram, che conta oltre 27mila follower. Intervistato da Repubblica, Rocco Siffredi si è detto molto fiero dei risultati di Leonardo, che ha scelto di seguire strade molto diverse dalla sua: “Leonardo ha preso tutta la mia tenacia. Ma in un altro ambito. Lui usa molto di più la testa, diciamo. Gli ho insegnato a combattere l’ansia da prestazione”.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Leonardo Tano (@leonardotano)