La storia di Norina Matuozzo ad Amore Criminale: chi era

Veronica Pivetti, nella puntata di Amore Criminale del 31 marzo 2022, racconterà la storia di Norina uccisa dal marito Salvatore

Torna Amore Criminale su Rai 3 e nella puntata di giovedì 31 marzo la conduttrice Veronica Pivetti racconterà la storia di Norina Matuozzo, altra donna vittima di femminicidio. Vediamo chi è

Chi era Norina Matuozzo

Veronica Pivetti, nella puntata di Amore Criminale del 31 marzo 2022, racconterà la storia di Norina, donna che aveva 34 anni e due figli. Fin da giovane la donna aveva sempre lottato per l’indipendenza economica tanto che all’età di 18 anni aveva iniziato a lavorare in una fabbrica di jeans.

Una mattina però, mentre aspetta l’autobus per recarsi al lavoro, conobbe Salvatore, un ragazzo più grande di lei, e da lì sono iniziate per lei alcune vicende spiacevoli. Dopo sei mesi dall’inizio della relazione, infatti, Salvatore viene arrestato e rimase ben 7 anni in carcere e la coppia celebrò il matrimonio nel carcere.

La difficile convivenza di Norina e Salvatore

Tornato in libertà, i due iniziano a convivere ma la relazione andava avanti tra liti, discussioni e riconciliazioni.

Il problema però stava nel fatto che Salvatore continuava a svolgere attività criminali e la vita di Norina con lui era parecchio faticosa. L’uomo, a tal proposito, era anche possessivo, geloso e violento e maltrattava Norina anche davanti ai figli. L’uomo inoltre intraprese anche una relazione extraconiugale con una vicina di casa.

La storia di Norina Matuozzo: il femminicidio

Stanca di tutto quello che subisce tra le mura di casa e di una situazione che non riesce più a sopportare, Norina lasciò Salvatore per tornare a casa da sua mamma.

Salvatore, però, non accettò affatto quella decisione e una mattina va a casa dei genitori di lei e la uccide. Successivamente si autodenuncia al suo avvocato, che informa la polizia dei fatti. Il 13 ottobre del 2021, la Corte d’Assise di Appello di Napoli ha confermato, in secondo grado, la condanna all’ergastolo per Salvatore.