Live

Il ritiro di Oksana Chusovitina a 46 anni: l’omaggio di Tokyo alla ginnasta uzbeka alla sua ottava olimpiade

Olimpiadi 2020: Oksana Chusovitina si ritira dalla ginnastica artistica a 46 anni, a lei l’omaggio con applausi e interruzione delle gare

Oksana Chusovitina si ritira e dal centro di Ariake arriva l’omaggio. La leggenda della ginnastica artistica, domenica 25 luglio, in gara alle Olimpiadi di Tokyo, ha fatto il suo ultimo volteggio. Dopo essere stata eliminata, il ritiro è diventato ufficiale. Così, al centro di Ariake, le gare di ginnastica artistica si sono interrotte per renderle omaggio, con gli applausi degli atleti, tecnici e giornalisti presenti. Chusovitina era alla sua ottava olimpiade estiva.

Oksana Chusovitina si ritira alle Olimpiadi di Tokyo e le gare vengono sospese in suo omaggio

Oksana Chusovitina è la sportiva uzbeka leggenda della ginnastica artistica. Ha vinto undici medaglie mondiali, di cui 9 nel volteggio, sua specialità. Tre volte campionessa mondiale, ha partecipato consecutivamente a 8 Giochi olimpici estivi, e per ben due volte è salita sul podio. A Pechino, dove ha ottenuto un argento, e a Barcellona nel ’92: oro con la Squadra Unificata.

A Tokyo, domenica 25 luglio, Chusovitina ha fatto il suo ultimo volteggio. L’atleta b aveva preso parte alla competizione olimpica, ma dopo l’eliminazione ha annunciato di ritirarsi ufficialmente. Non è mancata commozione, e le gare di ginnastica artistica che si stavano svolgendo al centro di Ariake si sono interrotte per renderle omaggio. Forti gli applausi dei presenti, atleti, tecnici e giornalisti, mentre Chusovitina, in lacrime, salutava il pubblico.

Stavolta devo farlo, queste sono le mie ultime Olimpiadi“, ha dichiarato l’atleta uzbeka che nel ‘92 aveva preso per la prima volta parte ai giochi. Da allora sono passati quasi dieci anni.