Hotel Miramonti, licenza sospesa: casa di molti personaggi del cinema

Giunge la notizia della licenza sospesa all'Hotel Miramonti di Cortina d'Ampezzo, conosciuto per essere stato luogo di personaggi famosi.

Giunge la notizia della licenza sospesa all’Hotel Miramonti di Cortina d’Ampezzo, conosciuto per essere stato luogo di molti personaggi famosi, soprattutto del mondo cinematografico.

Un annuncio non proprio inatteso, visto che già dai primi giorni del nuovo anno erano state effettuate un sopralluogo e un’ispezione, con alcune carenze da parte della struttura alberghiera. Ciò che ha portato alla sospensione è un problema legato agli impianti di antincendio.

Licenza sospesa per l’Hotel Miramonti

Tutto è partito il 3 Gennaio 2023, quando un cliente di Roma – che alloggiava in Hotel – ha evidenziato alcune problematiche  con iter burocratici e infiltrazioni, essendo lui un esperto in questioni immobiliari. Da lì la richiesta Prefettura, mandata anche alla Procura, fino al concretizzarsi della disposizione.

La licenza sospesa è un brutto colpo per l’Hotel Miramonti, simbolo di ospitalità e regalità, che può vantare – nel suo trascorso – ospiti molto importanti. Tra questi si possono menzionare celebrità come Brigitte Bardot, Gina Lollobrigida e Sophia Loren. Tra i volti italiani maschili, personaggi come Alberto Sordi e Marcello Mastroianni. A questi si aggiungono anche personaggi storici, tra i quali compare il nome di Umberto di Savoia.

D’altro canto, l’Hotel Miramonti si dice pronto ad accogliere gli ospiti e conferma di essere regolarmente aperto.

La disposizione del sindaco

Analizzate le vicende, il sindaco Gianluca Lorenzi ha autorizzato la sospensione della struttura ricettiva, che dovrà necessariamente risolvere le problematiche rilevate dal sopralluogo e dall’ispezione e colmare le carenze.

Data la sua importanza storica e turistica, si spera che l’Hotel Miramonti possa risolvere quanto prima la situazione, così da ritornare alla normalità e continuare a vantare numerosi ospiti, che si tratti di celebrità e personaggi storici, o che si tratti semplicemente di normali albergatori che vogliono godersi un’esperienza in una delle 120 camere a disposizione. Nelle prossime settimane ci sarà modo di ricevere ulteriori notizie a riguardo.

LEGGI ANCHE: La nuova moda per il 2023? Rilassarsi in un bio-hotel.