Green pass obbligatorio: fino a quando?

Green pass obbligatorio: con la fine dello stata d'emergenza sono state rimosse ma anche prorogate alcune limitazioni.

Green pass obbligatorio: dal 1° aprile saranno in vigore nuove disposizioni ma per l’obbligatorietà della certificazione verde è stata prevista una nuova scadenza.

Green pass obbligatorio: fino a quando?

Dal 1° aprile 2022, data in cui è terminato lo stato di emergenza, entrano in vigore alcune nuove regole per green pass. Fino al 31 marzo 2022 il green pass è requisito minimo per l’accesso ai luoghi di lavoro e con la fine dello stato d’emergenza è una delle limitazioni confermate ancora per qualche altra settimana.

Il Governo, infatti, ha deciso di non cancellare fin da subito l’obbligo di green pass per lavorare, prorogando l’obbligatorietà e fissando la nuova scadenza al 30 aprile. Anche dal 1° aprile, dunque, per recarsi al lavoro bisognerà avere un green pass base in corso di validità, rilasciato anche a seguito di un tampone negativo. Dal 1° maggio 2022, invece, non verrà più richiesto, anzi la certificazione verde verrà completamente abolita.

Cosa cambia dal 1° aprile

Ecco nello specifico cosa cambia con la fine dello stato d’emergenza Covid, previsto per il 31 marzo. Dal 1° aprile entrano in vigore  nuove disposizioni:

  • Obbligo di mascherine: viene esteso fino al 30 aprile l’obbligo di mascherine ffp2 negli ambienti al chiuso, come i mezzi di trasporto e i luoghi dove si tengono spettacoli aperti al pubblico. Nei luoghi di lavoro sarà invece sufficiente indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

  • Fine del sistema delle zone colorate per le Regioni.
  • Capienze impianti sportivi: ritorno al 100% all’aperto e al chiuso dal 1° aprile.
  • Protocolli e linee guida: verranno adottati eventuali protocolli e linee guida con ordinanza del Ministro della salu
  •  Fine del sistema delle zone colorate per le Regioni
  • Graduale superamento del green pass, nuova scadenza della certificazione verde fino al 30 aprile.
  • Eliminazione delle quarantene precauzionali
  • Per tutti, compresi gli over 50, si potrà accedere ai luoghi di lavoro con il Green Pass Base.

  • Fino al 31 dicembre 2022, resta l’obbligo vaccinale con la sospensione dal lavoro per gli esercenti le professioni sanitarie e i lavoratori negli ospedali e nelle RSA; fino alla stessa data rimane il green pass per visitatori in RSA, hospice e reparti di degenza degli ospedali.

LEGGI ANCHE: Fine green pass: che cosa cambia dopo il 31 marzo?