Berlusconi contro la Meloni: il centrodestra si disintegra

Berlusconi contro la Meloni: contrasti a veleno e a distanza con un centrodestra che si sta disintegrando lentamente.

Berlusconi contro la Meloni: il Cavaliere si scaglia contro la leader di Fratelli d’Italia. Addirittura alcuni esponenti del partito della Meloni sarebbero stati cancellati dalla scaletta di alcuni programmi Mediaset. E la Meloni va da Gilletti su La7.

Berlusconi contro la Meloni

Silvio Berlusconi non avrebbe ancora digerito le frasi pronunciate su di lui da Giorgia Meloni il 31 gennaio scorso, ospite della trasmissione “Quarta Repubblica” su Rete 4, in particolare il passaggio «A Berlusconi non gli devo nulla».

Il rammarico di Berlusconi per il comportamento e le parole della Meloni sarebbero tra le righe del twitter di Antonio Tajani: «Aristotele passeggiava insegnando ai suoi discepoli. Fu interpellato da uno di loro: “Maestro qual è la cosa che svanisce prima in natura?”. Lui rispose: “La gratitudine” ».

Così il disappunto di Berlusconi avrebbe portato ad alcuni rifiuti nei programmi Mediaset: esponenti di Fratelli d’Italia cancellati dalla scaletta di qualche programma: Galeazzo Bignami è cancellato dalla lista degli ospiti di “Zona bianca”, Elisabetta Gardini da quella di “Dritto e Rovescio”.

Così la Meloni ha accettato l’invito di Gilletti e va a La7.

Il centrodestra si disintegra

Dall’elezioni del presidente della Repubblica il centrodestra è uscito spaccato e diviso. Ciò che sta accadendo con botta e riposta a veleno e a distanza non è promettente.

“Cosa accadrà? Noi – dice il vicepresidente del Senato Ignazio La Russa – continuiamo a lavorare per un centrodestra unito che mantiene quanto promette. Credo che l’ultimo indizio per capire il futuro sarà il dibattito sulla legge elettorale.

Sono curioso di vedere come si schiereranno Lega e Forza Italia…”.