Crazy Pizza di Briatore a Roma chiude per mancanza d’acqua: “Terzo mondo”

Crazy Pizza di Briatore a Roma ha chiuso per qualche ora a causa della mancanza d'acqua. Pronto il commento sui social dell'imprenditore.

Crazy Pizza di Briatore a Roma: ancora al centro della polemica il locale dell’imprenditore che su Instagram si sfoga perché ha dovuto chiudere il locale per mancanza d’acqua. Una problematica che ha riguardato diverse attività e non solo la sua.

Crazy Pizza di Briatore a Roma chiude per mancanza d’acqua

Ancora al centro della polemica il Crazy Pizza di Briatore della sede di Roma. Infatti, il locale è stato chiuso per mancanza d’acqua ed è stato lo stesso imprenditore a dare la notizia su Instagram, con un lungo post.  “Voglio scusarmi con i clienti di Crazy Pizza Roma perché ieri sera siamo stati obbligati a chiudere per assenza di acqua“.

Ecco cosa è successo, secondo il racconto del manager: “Abbiamo avvertito l’Acea alle 14, ma non si è mosso niente fino alle sette di sera. Nel condominio non c’era assolutamente acqua, non ci hanno detto neanche se era possibile ripristinare o meno il servizio e abbiamo dovuto chiudere. Mi scuso con tutti voi che avevate prenotato, ieri sera eravamo al completo e abbiamo dovuto chiamare tutti i clienti”.

Il commento dell’imprenditore: “Terzo mondo”

Nel suo post sui social, Briatore va oltre con un commento poco felice: “Una soluzione – aggiunge l’imprenditore – da terzo mondo” e aggiunge “Stamattina mi hanno riferito che sono arrivati con le autobotti, una roba da terzo mondo. Ci siamo adoperati noi coi nostri tecnici, abbiamo un civico vicino e abbiamo ripristinato l’acqua coi nostri mezzi”.

Infine la denuncia: “A Roma chiudono attività commerciali per mancanza d’acqua. Non me lo sarei mai aspettato”.

Alla fine comunque, giovedì 7 luglio il locale ha ripreso l’attività e visti i prezzi con i guadagni non ci metterà molto a recuperare: “Chi fa da sé fa per tre, abbiamo preso un altro allacciamento di nostra proprietà”.

 

LEGGI ANCHE: Iron Maiden a Bologna, concerto sospeso in diretta per mal tempo. La data verrà recuperata