Charlotte Angie, racconto choc di Davide Fontana: “Gioco erotico. Poi…”

Charlotte Angie, racconto che lascia senza parole sui motivi ma soprattutto su come si è sviluppato il tutto dopo l'omicidio.

Charlotte Angie, racconto davvero agghiacciante nella confessione dell’ex fidanzato dell’attrice porno fatta a pezzi. Una confessione che non lascia spazi ad interpretazioni.

Charlotte Angie, racconto choc dell’ex fidanzato

Nell’interrogatorio di lunedì notte Davide Fontana, ex fidanzato di Charlotte Angie, ha confessato l’omicidio pentendosi: “Pagherò per quello che ho fatto. Non ero più in grado di tenermi dentro tutto questo”.

Il suo è stato un racconto davvero agghiacciante e da choc: “Ho ucciso Carol durante un gioco erotico, l’ho colpita con un martello.

Poi non ho capito più niente”, ha detto agli inquirenti. Si è procurato un’accetta e una sega e per smembrare il corpo ha impiegato tre giorni. Ora è in carcere a Brescia, con l’accusa di omicidio volontario aggravato, distruzione e occultamento di cadavere.

Inoltre, dopo aver ucciso Charlotte e aver fatto a pezzi il suo corpo, per allontanare i sospetti prendeva il suo telefono e rispondeva ai messaggi al posto della ragazza.

Scriveva alla madre malata che vive a Sesto Calende, all’ex compagno che abita a Verona con il figlio Carlos. Si inventava scuse dicendo che era in viaggio, impegnata in servizi fotografici all’estero.

Davide Fontana e Carol

Davide Fontana e Carol(in arte Charlotte Angie), mamma di un bimbo di 6 anni affidato al padre, si conoscevano da un anno e mezzo, lo scorso giugno lei si è trasferita a Rescaldina e due mesi dopo lui l’ha seguita.

I due avevano in comune la passione per la fotografia: lei voleva farsi strada nel mondo dell’hard, lui ama ritrarre. Fontana ha anche un blog dove scrive «Scatto per passione, sperimento, esploro. La banalità mi annoia». Poi c’è un altro profilo Instagram, sempre dedicato alla fotografia, ma di tutt’altra ispirazione: solo ragazze, con nomi di fantasia, in biancheria intima e atteggiamenti seducenti. Tra le ultime foto pubblicate, lo scorso 13 marzo, quelle di Carol ormai morta e citata come Charlotte Angie.

A raccontare la loro relazione, i ricordi di una ex collega di Carol: «Avevano un buon rapporto, le prime volte lui l’aveva anche accompagnata sul set, non credo che fosse innamorata ma tra loro c’era sicuramente più di una complicità», ricorda Emanuela, ex collega del negozio di abbigliamento. «Stavano insieme e lei si fidava, Davide aveva anche le chiavi della casa di Carol». Forse qualche problema c’era, continua il racconto di Emanuela: «una volta mi ha detto che le erano spariti dei soldi dalla cassaforte, credo qualche migliaia di euro, e che solo lui e il suo ex sapevano dove trovarli».

Erano risparmi messi da parte «per il bimbo, per il suo futuro, lei però non l’ha mai accusato di nulla».

LEGGI ANCHE: Chi era Charlotte Angie, attrice hard uccisa e fatta a pezzi a Borno