Chi era The Undertaker Sinistra, campione no vax ucciso dal Covid

Chi era The Undertaker Sinistra, l'uomo più forte del Belgio, sconfitto dal Covid. Si spegne a 41 anni la vita del campione di kick boxing

Chi era The Undertaker Sinistra, ex campione del mondo e d’Europa di kickboxing, era un convinto no vax e dopo il contagio da covid aveva deciso di curarsi a casa.

Chi era The Undertaker Sinistra

Fred Sinistra è stato un campione belga di kick boxing, ex campione del mondo e d’Europa. Soprannominato  “The Undertaker” o “l’uomo più forte del Belgio”, ha lottato fino alla fine così come ha sempre fatto nello sport.

Purtroppo l’ultima battaglia l’ha persa e si è spento all’età di 41 anni.

Il campione di kick boxing no vax ucciso dal Covid

Fred Sinistra, ricoverato a fine novembre, aveva firmato il foglio di dimissioni ed era tornato a casa dove è deceduto. La moglie, in un lungo post di addio su Instagram, ha scritto che il marito non è morto a causa del coronavirus.

Sinistra nonostante il contagio da Covid, è stato convinto ad andare in ospedale dal suo allenatore.

Lo scorso 26 novembre, il kickboxer, sulla sua pagina Instagram, ha postato una foto, mentre durante il ricovero era attaccato a un respiratore e promesso ai suoi fan che sarebbe tornato sul ring nonostante i suoi polmoni fossero stati gravemente danneggiati dalla malattia.

Poi la decisione di lasciare la struttura sanitaria per curarsi a casa ma mai scelta fu più sbagliata. Sinistra è morto lo scorso 16 dicembre. Nonostante il ricovero per Covid e poi la decisione di curarsi a casa, la moglie smentisce che la causa della morte sia stata proprio il virus: “Non è morto di Covid, mio marito non avrebbe mai accettato che la sua fine fosse strumentalizzata per diffondere la paura e spingere alla vaccinazione“, si legge nel post di Instagram pubblicato dalla moglie dall’account di Sinistra.