Chanel Totti, frecciata ai genitori su TikTok: canta “Mi sono fatto l’amante”

Totti e Ilary, la frecciata della figlia Chanel su TikTok. La 15enne canta in video "Mi sono fatto l'amante".

La frecciata di Chanel Totti ad Ilary e Francesco: canta su TikTok il brano “Mi sono fatto l’amante”. La seconda figlia della coppia ormai scoppiata sta reagendo a modo suo alla separazione dei genitori.

Totti-Ilary, la frecciata di Chanel su TikTok: canta “Mi sono fatto l’amante”

Nuovo capitolo nella saga della separazione tra Francesco Totti e Ilary Blasi. Stavolta la protagonista è Chanel Totti, seconda figlia della coppia con un discreto seguito su TikTok.

La 15enne ha pubblicato un video sul suo profilo poi diventato virale, che molti hanno interpretato come una frecciata neanche troppo velata ai suoi genitori. Chanel avrebbe risposto così alla battaglia mediatica tra Totti e Ilary, fatta di indiscrezioni, accuse e smentite.

Nel video, accompagnato dalla semplice didascalia “Non so cosa pubblicare”, la giovane viene vista con indosso un top nero, un cappello da baseball beige e un paio di jeans bianchi.

In sottofondo, con Chanel che mima le parole, c’è un brano del cantautore neomelodico Natale GallettaMi sono fatto l’amante. “Hai fatto sempre le cose sbagliate” -canta l’artista siciliano- “Faciss mai na cos ca m’ fa piacer. Ed io come nu scem’ ti ho sempre voluta con la speranza che sarenìsti un po’ cambiata”. Per una grossa fetta del suo pubblico, si tratta di un diretto riferimento alle storie di adulterio di Totti e Ilary.

Le reazioni del pubblico, dal supporto alle smentite

I vari utenti hanno risposto in modo contrastante al video di Chanel. Alcuni dei suoi follower le hanno scritto messaggi di supporto: “Ricordati che le colpe vanno però divise per entrambi, errori condivisi, anche mamma ha fatto errori. Stai vicina ad entrambi, il tempo aggiusterà le cose”. Altri invece non ritengono che l’intenzione della 15enne fosse di commentare la separazione dei genitori: Ma perché pensare che qualsiasi cosa tu faccia sia da affibbiare ai tuoi genitori? Io vedo una giovane bella ragazza che canta, punto!”. Altri ancora si limitano invece a criticare la scelta musicale sgradita: Bella, ma che musica ascolti?“.