Sports Il MotoGp ha capito che può andare avanti anche senza Valentino

Il MotoGp ha capito che può andare avanti anche senza Valentino

“Che tristezza vederlo là in fondo.” Nel paddock del motomondiale parlar male, criticare o solo provare a contestare Valentino Rossi è più o meno considerato un reato. È una di quelle cose che non si fa, come bestemmiare o offendere la mamma. Però ad alcuni, sottovoce, non è rimasto altro commento che questo quando domenica hanno visto il Dottore sistemarsi sulla penultima posizione della griglia di partenza del Gp disputato in Qatar, seconda prova del mondiale di MotoGp.

Di sicuro però Valentino Rossi ormai non ha più jolly a disposizione; dalla prossima gara a Portimao (Portogallo) dovrà dare segni di vita, anzi di vitalità per dimostrare di essere ancora all’altezza del circus delle due ruote. Altrimenti davanti a lui ci sarebbe sola una domanda: quando (e come) ritirarsi? Ma una cosa ormai è certa. Il mondo della MotoGp ha ormai capito di poter andare avanti senza il campionissimo di Tavullia. Le gare infatti sono molto equilibrate e questo le rende spettacolari e piacevoli per i telespettatori (che non stanno calando).

Insomma, il non detto che fosse Dorna (la società che gestisce il motomondiale) a volere ancora in pista Rossi per paura di perdere il suo appeal, ora diventa sempre meno vero ed indispensabile.
Cosa è peggio: non esserci o essere ignorato?

(Foto: Wikimedia)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Comunali 2021, è ufficiale: si vota il 3 e 4 ottobre. Ballottaggi il 17 e 18 ottobre

La ministra dell'interno Luciana Lamorgese ha firmato il decreto: per le comunali si voterà il 3 e 4 ottobre (il 17-18 ottobre i ballottaggi)

Le sedi delle prossime olimpiadi? Ecco quali città le ospiteranno (e chi sta pensando di candidarsi)

Quali saranno le città che ospiteranno i prossimi giochi olimpici? Fino al 2032 le Olimpiadi sono già state assegnate, e fioccano candidature in vista del 2036

Ius soli sportivo: cos’è e come funziona lo strumento richiesto dal Coni

Lo Ius soli sportivo prevede la possibilità che giovani stranieri partecipino a competizioni per squadre italiane ma non permette di ottenere la cittadinanza escludendoli dalle convocazioni della Nazionale.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Le sedi delle prossime olimpiadi? Ecco quali città le ospiteranno (e chi sta pensando di candidarsi)

Quali saranno le città che ospiteranno i prossimi giochi olimpici? Fino al 2032 le Olimpiadi sono già state assegnate, e fioccano candidature in vista del 2036

Marcell Jacobs guadagnerà come un calciatore (anche grazie a Fedez)

Marcell Jacobs guadagnerà tanto dopo la medaglia d'oro conquistata alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Solo la medaglia potrebbe valere fino a 5 milioni di euro.

Olimpiadi di Tokyo, tutti gli atleti lombardi saliti (fino ad ora) sul podio

Le Olimpiadi di Tokyo 2021 hanno registrato sul podio diversi atleti lombardi dalla spedizione azzurra. Un dato curioso e statistico che rimarrà negli annali sportivi.

Gregorio Paltrinieri, quando gareggia nei 10 km a Tokyo

Quando gareggia Gregorio Paltrinieri nei 10 km di fondo a Tokyo? Mercoledì 4 luglio alle ore 23:30 italiane, nelle dell'Odaiba Marine Park.

Ciclismo su pista, Italia in finale per l’oro (con record del mondo)

Ciclismo su pista, nell'inseguimento a squadre l'Italia si gioca l'oro. Contro la Nuova Zelanda la squadra stampa il nuovo record del mondo