Live

Mascherine allo stadio. Bassetti: “Si potranno togliere quando arriveremo all’85% dei vaccinati”

Le mascherine allo stadio sono obbligatorie. Il dottor Bassetti ha parlato dell'importanza delle mascherine e fino a quando dovranno essere messe.

Le mascherine allo stadio sono ancora obbligatorie. Il dottor Bassetti ha dichiarato che finché non si arriverà all’85% dei vaccinati si dovrà continuare a mettere la mascherina anche all’aperto dove si verificano degli assembramenti come negli stadi.

Mascherine allo stadio. Bassetti: “Si potranno togliere quando arriveremo all’85% dei vaccinati”

Le mascherine allo stadio devono ancora essere portare ed essere obbligatoria tassativamente. Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, è stato chiarissimo sull’utilizzo della mascherina allo stadio e fino a quando dovrà essere indossata: Quando arriveremo all’85% dei vaccinati potremo anche togliere la mascherina, visto che lo stadio è all’aperto”.

Misure necessarie in luoghi, seppure aperti, come gli stadi dove ci sono assembramenti pericolosi e purtroppo il distanziamento non viene quasi mai rispettato soprattutto nelle curve, dove il tifo è più caldo.

Le mascherine sono ancora obbligatorie

Il dottor Bassetti, tra i  virologi più influenti e presenti nelle trasmissioni, è stato ospite di Un Giorno da Pecora a Rai Radio 1. Durante il suo intervento ha aggiunto e sottolineato l’importanza delle mascherine soprattutto per alcune categorie: “le persone più fragili e gli anziani devono continuare ad usarla”.

Il dottor Bassetti ha dato anche una scadenza sull’obbligatorietà delle mascherine: “Diamoci ancora un paio di mesi di tempo, arriviamo a novembre, quando spero ci sarà l’85-90% di vaccinati, e li a quel punto si potrà dire: se la vuoi continuare ad utilizzare lo potrai fare, altrimenti no. Passiamo dall’obbligo alla consapevolezza delle difese”.

Mascherine allo stadio: tutte le regole da seguire

L’ingresso negli stadi avviene solo con il green pass abbinato ad un documento di identità e ovviamente al biglietto: bisogna esibire il certificato verde ‘attivato’ che dimostri l’avvenuta vaccinazione contro il coronavirus (green pass valido dal 15esimo giorno dopo la prima dose e per 270 giorni per chi ha completato il ciclo), la guarigione dal covid (green pass valido 180 giorni) o l’esito negativo di un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti.

All’interno dello stadio, gli spettatori si dispongono a scacchiera, con un seggiolino vuoto tra un tifoso e l’altro. Gli spettatori devono indossare correttamente la mascherina, su bocca e naso, all’interno dell’impianto.