De Sciglio e la chat rivelata ai pm: insulti vergognosi sui social per il terzino della Juventus

De Sciglio è stato insultato dopoché è venuto fuori che il calciatore ha mostrato delle chat ai pm nell'Inchiesta Prisma.

De Sciglio e le chat mostrate ai pm: dopo la testimonianza del difensore della Juventus, sui social si è scatenato l’inferno. Molti tifosi bianconeri hanno iniziato ad insultare il calciatore per aver collaborato con la magistratura nell’Inchiesta Prisma.

De Sciglio e la chat rivelata ai pm

Mattia De Sciglio è finito al centro di polemiche dopoché è uscita fuori la notizia di lui che avrebbe mostrato ai pm le chat incriminanti dell’Inchiesta Prisma che ha sconvolto la società bianconera. Non solo la questione plusvalenze, infatti, nel mirino della Procura, che sta indagando anche sul fatto degli stipendi durante il lockdown.

Nel verbale dell’interrogatorio di De Sciglio, circolato tra gli atti resi noti dagli inquirenti, si legge: “Chiellini ha inviato un messaggio iniziale rivolto a tutti nel quale era descritta la proposta della società. Da lì in poi ne abbiamo parlato tra noi calciatori. Verificando dal mio smartphone ho rinvenuto i messaggi inviati da Giorgio Chiellini sul gruppo whatsapp della nostra squadra in data 27 e 28 marzo 2020, che provvedo a consegnarvi in copia”.

Insulti vergognosi sui social per il terzino della Juventus

La collaborazione e la testimonianza di De Sciglio non sono stati accettati ed accolti da una parte di tifosi bianconeri che hanno iniziato a riempire di insulti il calciatore, sotto la sua ultima foto pubblicata. “Infame, traditore, sbirro, vattene, fai schifo, ingrato” sono solo alcuni delle offese becere rivolte sotto la foto al giocatore della Juventus.

 

LEGGI ANCHE: Totti e Noemi litigio pubblico? Lei scoppia in lacrime al ristorante