Antonio Capuano: chi è il nuovo consulente di Matteo Salvini

Antonio Capuano è un avvocato originario della Campania. Negli ultimi tempi sembra essere diventato uno dei collaboratori di Salvini.

Antonio Capuano è un avvocato originario della provincia di Napoli. Nelle ultime ore il suo nome è balzato ai doveri di cronaca e gossip politico per la sua collaborazione con Salvini in merito a un possibile viaggio del leader della Lega a Mosca.

Antonio Capuano: chi è

Antonio Capuano ha 50 anni ed è originario di Frattaminore, in provincia di Napoli in Campania. Di professione fa l’avvocato ma la sua vita è anche e soprattutto il mondo della politica.

Capuano si è trasferito poi a Roma è stato deputato nazionale con Forza Italia dal 2001 al 2006 nella XIV legislatura. Ha fatto parte alla Camera dei deputati della Commissione Lavoro Pubblico e Privato. Poi fino al 2012 è consigliere comunale a Frattaminore. In seguito, ha scelto di lavorare in Medio Oriente e con diverse ambasciate entrando così a contatto con il mondo della diplomazia.

Il nuovo consulente di Matteo Salvini

Capuano da qualche mese ha iniziato a collaborare con Salvini soprattutto sulle questioni che riguardano Mosca.

 Faccio l’avvocato e assisto alcune ambasciate”, ha detto in un’intervista a Repubblica. Mentre riguardo i rapporti con l‘ambasciata russa ha commentato così: “Non posso dirlo per riservatezza. Con Salvini ci siamo confrontati su alcuni dossier. Non ho un incarico formale”.

Nei giorni scorsi, Salvini ha dichiarato della possibilità di un suo viaggio in Russia che sta suscitando diverse polemiche nel mondo della politica. Nella mattinata di sabato 28 maggio, il leader della Lega ha parlato  ai microfoni di Rai Radio Uno, chiarendo: “Sono in Italia. Non ho certezze che ci andrò, ci stiamo lavorando.

E si va se serve, certezze non ce ne sono. La richiesta di aprire i porti viene da più parti: bisogna insistere. Ci sono buone relazioni, rappresentiamo milioni di italiani”. Il leader della Lega ci tiene a sottolineare che nel caso si tratterebbe di un viaggio importante: “Non è un viaggio di piacere: si va se serve. Non vado a nome del governo, do il mio mattoncino”.

LEGGI ANCHE: Salvini va in Russia, destinazione Mosca: “Vedrò i ministri di Putin”