Future Boris ci ripensa (e anche la Cina torna al carbone)

Boris ci ripensa (e anche la Cina torna al carbone)

Ah, il greenwashing. Quella pratica di annunciare in pompa magna grandi piani ambientalisti per poi cincischiare, ridurre e trovarsi spesso con risultati finali scarsini. L’ultima vittima di questa piaga è il Regno Unito a guida Boris Johnson, che dopo aver presentato un ambizioso New Green Deal si ritrova ora ad aprire una miniera a carbone. Era da trent’anni che non se ne apriva una da queste parti, e a quanto pare è quello che succederà in Cumbria, nel nord-ovest dell’Inghilterra, con l’obiettivo di estrarre 2,5 milioni di tonnellate di combustibile per l’industria dell’acciaio. Alla faccia del verde.

L’inverno cinese

A rallentare le transizioni green delle potenze industriali non è solo l’ambiguità degli annunci ma sono anche, più banalmente, le circostanze ambientali. La Cina ha avviato un percorso di conversione energetica che dovrebbe portare all’abbandono – continuo e graduale – delle risorse energetiche più sporche. Peccato che la pandemia prima e l’inverno rigido poi abbiano costretto ad aumentare la produzione industriale (tutte quelle mascherine dovranno pur essere prodotte da qualcuno) e ad affidarsi ancora al carbone per riscaldare le abitazioni.

Nonostante i grandi passi avanti fatti e i prezzi ormai stracciati dell’energia prodotta da fonti rinnovabili, è ancora difficile alimentare un gigante infreddolito con il sole e il vento. Ma ci arriveremo.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Allegri in pole per la panchina del Real (e Zidane alla Juve?)

L'ex tecnico di Milan e Juventus se la gioca con la bandiera di Madrid Raul Gonzalez Blanco. E intanto Allegri studia lo spagnolo con la compagna Ambra Angiolini

Salute Berlusconi, gli effetti del “long Covid”: ecco come sta

Girano voci contrastanti riguardo la salute di Berlusconi: il Presidente di Forza Italia è stato di nuovo ricoverato in ospedale per qualche...

Il giudice del “caso Salvini” che manda in tilt buonisti, sovranisti e pasdaran del lockdown

Nunzio Sarpietro assolve Salvini dal sequestro di persona per nave Gregoretti. Il leader della Lega esulta: “Un giudice che studia”. Ma è lo stesso che ha tolto l'associazione a delinquere alla ong Proactiva Open Arms ed è stato beccato a pranzo al ristorante durante il lockdown

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Perché Gucci investe nell’agricoltura rigenerativa?

E non solo: anche Timberland e Patagonia puntano sempre più sul settore

Fatturato in calo 5,4%: il peso economico del cambiamento climatico

Ogni grado in più ci costa una fortuna, secondo il Politecnico

Come Nick Clegg è diventato il Ministro degli Esteri di Facebook

Questa settimana si è parlato tanto di Oversight Board, da qualcuno definita “la Corte Suprema di Facebook”. Le somiglianze tra il gigante...

Piantare alberi è solo l’inizio. Anche se sono 60 milioni

La Fondazione Alberitalia vuole riempire il Paese di verde, e ha un piano

Trump vuole tornare online, i social preferiscono di no

Facebook conferma il bando mentre Trump si fa un Twitter personale