Ucraina, bilancio della guerra: oltre 1000 bimbi uccisi o feriti, 17mila attacchi civili

Ucraina, l'impietoso bilancio della guerra: oltre 1000 bambini uccisi o feriti. Il viceministro Yenin: "17mila attacchi sui civili".

Ucraina, il tetro bilancio della guerra: oltre 1000 bambini uccisi o feriti, sono più di 17mila gli attacchi su obiettivi civili. Questi sono i dati diffusi dal governo del paese secondo Ukrinform. Il viceministro Yenin: “Appena 300 attacchi su obiettivi militari”.

Ucraina, il bilancio della guerra: oltre 1000 bambini morti o feriti

L’ufficio della Procura Generale dell’Ucraina ha diffuso dati devastanti sulle conseguenze degli attacchi della Russia dall’inizio della guerra.

Secondo le informazioni condivise tramite l’agenzia di stampa Ukrinform, sarebbero almeno 352 i bambini uccisi dall’inizio del conflitto, mentre 657 sono rimasti feriti, per un totale di 1009 giovani vite toccate dalla guerra. La Procura ha specificato che si tratta di cifre provvisorie, visto che sono ancora in corso accertamenti in zone ancora interessate dalle ostilità. Le regioni ucraine più colpite sono quella di Donetsk, che registra almeno 352 bimbi morti o feriti, e quella di Kharkiv, dove si arriva a 191.

Solo ieri un attacco missilistico russo ha colpito la città di Vinnytsia, nell’Ucraina centrale, causando 20 morti, di cui tre bambini.

Il viceministro Yenin: “17mila attacchi sui civili, solo 300 su obiettivi militari”

L’agenzia Ukrinform riporta anche le parole del viceministro degli interni ucraino, Yevhen Yenin, che ha segnalato i dati impietosi riguardo agli obiettivi bersagliati dall’esercito russo. “Recentemente abbiamo assistito ad attacchi contro obiettivi civili.” -ha spiegato Yenin- “Ho chiesto specificamente un rapporto riassuntivo su quanti missili russi hanno colpito obiettivi militari e quanti hanno colpito obiettivi civili.

Per fare un confronto: dall’aggressione, ci sono stati 17.314 attacchi su obiettivi civili e poco più di 300 su obiettivi militari“.