Ucraina, colpito istituto di ricerca nucleare di Kharkiv

Ucraina, colpito l’istituto di ricerca nucleare a Kharkiv: si alza il rischio di contaminazione radioattiva. Il centro è infatti sede di un reattore nucleare sperimentale che, se danneggiato, potrebbe rilasciare materiali radioattivi nell’ambiente.

Ucraina, istituto di ricerca nucleare di Kharkiv colpito nei bombardamenti

Continuano i bombardamenti notturni ai principali centri abitati dell’Ucraina. Prese d’assalto Dnipro Lutsk, anche se, ancora una volta, è Kharkiv il bersaglio principale dei raid russi. Si registrano esplosioni in diverse parti della città, dal centro storico alle zone più periferiche.

In particolare, l’Istituto di Fisica e Tecnologia di Kharkiv, nel nord-est della città, è stato colpito dalle bombe. È la nota sede di Neutron Source, struttura che ospita un reattore nucleare sperimentale utilizzato per motivi di ricerca. L’annuncio arriva dal Parlamento Ucraino, che ha condiviso la notizia su Twitter.

 

Rischio contaminazione radioattiva: “È terrorismo nucleare”

Il giornale ucraino Kyev Independent ha riportato il rapporto dei danni dell’Ispettorato statale per la regolamentazione nucleare dell’Ucraina. Risultano lesi, oltre all’esterno della struttura, numerosi laboratori all’interno dell’Istituto. Pare sia andato in fiamme anche un ostello situato nei pressi dell’Istituto. In aggiunta, il consigliere del Ministro dell’Interno ucraino, Anton Gerashchenko ha affermato che diversi edifici dell’istituto di ricerca sono andati a fuoco.

Tra gli edifici colpiti pare ci sia quello ospitante il Neutron Source. Per questo motivo, Gerashchenko ha dato l’allarme. Danni al reattore o ad altre apparecchiature presenti nell’edificio potrebbero portare “alla contaminazione radioattiva dell’ambiente”. L’amministrazione nucleare ucraina ha definito l’attacco russo vero e proprio terrorismo nucleare.