Tg1 mattina, Elisa Anzaldo fa una battura su Giorgia Meloni: Fdi e Lega contro la Rai

Tg1 mattina è finito al centro di polemiche politiche con Fratelli d'Italia e Lega per una battura della giornalista Anzaldo sulla Meloni.

Tg1 mattina è finito nella bufera per una battuta della giornalista Elisa Anzaldo su Giorgia Meloni. Immediatamente, sono arrivate le offensive di Fratelli d’Italia e Lega cha hanno chiesto addirittura le dimissioni della giornalista.

Tg1 mattina, Elisa Anzaldo fa una battura su Giorgia Meloni

Nelle ultime ore è scoppiato un caso in Rai e in particolare nel programma Tg1 mattina. Durante la rassegna stampa del programma mattutino, il condirettore del Corriere dello Sport, Alessandro Barbano, in studio con la giornalista Elisa Anzaldo, parlando del presunto cambio di tifoseria della leader di Fratelli d’Italia che da laziale in gioventù sarebbe diventata romanista aveva scherzato.

«Se peccato è, in questo caso non è il peggiore peccato di Giorgia Meloni». Immediata la replica di Anzaldo: “Ce ne sono tanti altri“, ha detto la conduttrice sorridendo.

Fdi e Lega contro la Rai

immediatamente sono arrivate le risposte di Fratelli d’Italia e Lega. “È inaccettabile che un volto di primo livello quale Anzaldo, che è conduttrice del Tg1 delle 20 ovvero il principale e più seguito telegiornale dell’azienda su scala nazionale, si permetta di deridere un leader politico senza contraddittorio e durante un appuntamento informativo come la rassegna del mattino.

Un comportamento inammissibile in sfregio a tutti i principi della par condicio, che viola qualsiasi codice deontologico e di correttezza“, hanno scritto in una nota i parlamentari leghisti della commissione di Vigilanza Rai, chiedendo la sospensione della giornalista.

Infine, sono arrivate anche le scuse da parte dell’Anzaldo: “Mi rendo conto che una battuta venuta male, nella rassegna delle 7 del mattino, sta dando spazio a interpretazioni distorte del mio pensiero.

Nella conversazione con Alessandro Barbano ho chiosato sulla metafora calcistica, ma il risultato finale è stato diverso da quello che avrei voluto. Nelle mie intenzioni parlavo ancora di calcio. Poiché il tono è stato avvertito come improprio, me ne scuso“, ha precisato la giornalista in una nota.